Il Consiglio di Stato ha “bocciato” il tentativo di estendere le sanzioni previste dal codice penale ex art. 693 c.p. in caso di mancata accettazione del pagamento elettronico (in quanto moneta avente corso legale). 
Conseguentemente, per il momento, pur sussistendo un obbligo per gli esercizi commerciali di garantire il pagamento tramite moneta elettronica, non è prevista alcuna sanzione in caso di inottemperanza.

Si riporta l'intervento del Vice Presidente Vicario Aldo Mario Cursano sull'argomento dei pagamenti tramite carte di credito e bancomat durante la trasmissione del 3 novembre 2017 Mi Manda Rai Tre.