Chi Siamo
FIPE, la voce dei
pubblici esercizi
Fipe ha una storia lunga. Fondata nel 1945 per valorizzare, durante la difficile fase di ricostruzione del Paese, il lavoro di quel vasto mondo rappresentato dalle piccole imprese della ristorazione, del turismo e dell’intrattenimento. Con gli anni il ruolo di Fipe è cresciuto e con esso quello delle imprese e dell’intero settore.
Oggi diamo voce ad oltre 300 mila imprese che svolgono un ruolo fondamentale nell’economia e nella società creando valore, occupazione e soprattutto fornendo ogni giorno servizi a milioni di consumatori che lavorano, che viaggiano o che più semplicemente cercano socialità e relax. Fipe ha l’obiettivo di diffondere in ogni sede la conoscenza delle specificità del “fare impresa” nei settori rappresentati dando evidenza non solo ai valori economici, imprenditoriali e professionali ma anche a quelli immateriali alla base dell’identità stessa “del vivere italiano”.
La mission di FIPE è rendere permanente e consolidare nel lungo periodo le relazioni con i suoi associati, con le Istituzioni e con tutti gli stakeholders proponendosi come trait d’union tra i diversi attori del mercato e della società. Il Presidente è Lino Enrico Stoppani, che ricopre anche la carica di Vice Presidente vicario di Confcommercio Nazionale.
Lino Enrico Stoppani
Presidente Fipe
Il buon vivere
è una storia italiana
CULTURA, OSPITALITÀ E TURISMO: UNA RETE DI IMPRESE
CAPACE, DA SEMPRE, DI FARE DA TRAINO PER IL TERRITORIO
Un’offerta ricca, quella dei pubblici esercizi, che accompagna le trasformazioni della società e l’evoluzione degli stili di vita all’insegna di nuovi format e di nuovi modelli di servizio. Ma il territorio, come condensato di valori culturali, sociali ed ambientali, resta il punto di riferimento di questa rete di imprese che continua ad essere un volano di sviluppo per la filiera agroalimentare e per quella dell’ospitalità. Ristoranti, bar, locali di intrattenimento e servizi di spiaggia sono ai primi posti nella graduatoria di ciò che i turisti stranieri apprezzano maggiormente del soggiorno in Italia e non capita di rado che proprio intorno a queste attività si sviluppi una destinazione turistica.
Una rete di imprese moderna, attenta all’innovazione, nella quale cresce il ruolo dell’imprenditoria femminile e giovanile confermando il settore tra i più vitali in termini di capacità di sviluppo imprenditoriale.
UNA RETE DIFFUSA DI OLTRE
300.000
Imprese
BAR | RISTORANTI | PIZZERIE | GELATERIE | PASTICCERIE | DISCOTECHE | STABILIMENTI BALNEARI | AZIENDE DI RISTORAZIONE COLLETTIVA | GRANDI CATENE DI RISTORAZIONE MULTILOCALIZZATA | SOCIETÀ EMETTITRICI DI BUONI PASTO | SALE GIOCO | BUFFET DI STAZIONE | AZIENDE DI CATERING E BANQUETING
Il tessuto del territorio
Un rete di oltre 300 mila imprese presenti ovunque: dalle grandi città metropolitane fino ai piccoli borghi.
Una realtà diffusa in ogni regione in modo capillare e con una grande diversificazione di format commerciali (bar, ristoranti, pizzerie, gelaterie, pasticcerie, discoteche, stabilimenti balneari, ma anche aziende di ristorazione collettiva, grandi catene di ristorazione multilocalizzata, società emettitrici di buoni pasto, sale gioco, buffet di stazione, aziende di catering e banqueting).
46 MLD
Valore
Aggiunto
20 MLD
Acquisti
Alimentari
Insieme
per crescere
ancora
UN IMPORTANTE CONTRIBUTO ALL’ECONOMIA DEL PAESE
UNA SPINTA DETERMINANTE ALLA FILIERA AGROALIMENTARE
UNA PARTE INTEGRANTE DEL NOSTRO QUOTIDIANO
Ogni giorno 20 milioni di persone trovano la risposta ai propri bisogni in uno dei pubblici esercizi del Paese, e ogni anno il 36% della spesa alimentare delle famiglie transita fuori casa, confermando come il settore sia una parte integrante della nostra cultura e del nostro stile di vita.
Con 96 miliardi di euro di produzione e 46 miliardi di valore aggiunto, i pubblici esercizi rappresentano una componente fondamentale dell’economia del Paese e della filiera agroalimentare e turistica. Con circa 20 miliardi di acquisti di prodotti alimentari, la ristorazione è parte integrante di una filiera fatta di allevatori, agricoltori, pescatori, casari, trasportatori, enologi, vignaioli, imbottigliatori, magazzinieri, trasformatori artigianali e industriali. Un settore che contribuisce all’affermazione del Made In Italy, della qualità e dell’ospitalità. Una realtà economica e sociale grande e unica del Paese, ma anche l’espressione di quel soft power che ne migliora l’immagine e la capacità attrattiva.
Abbiamo un capitale prezioso.
Quello Umano
50%
Occupazione femminile
40%
Occupazione Under 30
25%
Occupazione Stranieri
IL NOSTRO IMPEGNO PER IL SETTORE FACILITA LE IMPRESE E GARANTISCE UN TRATTAMENTO EQUO AI LAVORATORI
Rappresentiamo il settore che ha contribuito più di tutti alla tenuta e alla crescita dell’occupazione negli ultimi anni, con quasi 1.200.000 posti di lavoro. Nei pubblici esercizi il lavoro femminile riveste un ruolo importante (più di 5 dipendenti su 10 sono donne), ma il lavoro nei pubblici esercizi è anche giovanile (più del 40% degli addetti ha meno di 30 anni). Importante anche il peso dell’occupazione straniera che rappresenta circa il 25% della forza lavoro. Dunque un settore inclusivo verso le donne, i giovani e gli immigrati.
Un capitale umano nel quale trovano espressione competenze straordinarie che vanno dalle eccellenze della cucina conosciute in tutto il mondo fino al personale di sala capace di creare la giusta relazione con il cliente. Le trasformazioni della società e dei modelli di consumo, le innovazioni tecnologiche e i nuovi contesti competitivi richiedono profondi ripensamenti della stessa organizzazione del lavoro con il duplice obiettivo di salvaguardare occupazione e competenze da un lato e accrescere i livelli di produttività dall’altro
L'autorevole voce di una grande famiglia
Nasce da qui l’esigenza di Fipe di sottoscrivere, con le Organizzazioni Sindacali italiane maggiormente rappresentative, nel febbraio 2018 il primo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro rivolto agli oltre 900 mila dipendenti delle aziende dei pubblici esercizi, della ristorazione collettiva e commerciale e del turismo.
Pensare in grande
In un grande paese
Un dialogo continuo con le istituzioni del nostro paese
Fipe è da sempre portavoce delle istanze degli imprenditori e li rappresenta presso le Istituzioni. Un lavoro di monitoraggio legislativo e di proposta per individuare gli strumenti e i meccanismi di regolazione in grado di valorizzare il contributo del settore allo sviluppo economico e sociale del Paese.
Una voce autorevole presso le Commissioni parlamentari, i gruppi di lavoro delle Agenzie governative e dei Ministeri, i tavoli di confronto ministeriali.
Obiettivo: Competività e Sviluppo
Fipe collabora con le principali realtà private che interagiscono nei mercati di riferimento dei Pubblici Esercizi, per identificare le nuove tendenze, informare gli associati, incrementare servizi di assistenza in grado di favorire la competitività e lo sviluppo delle imprese associate.
Una forza di gruppo dal cuore europeo
FIPE È UN’AUTOREVOLE VOCE NEL CONFRONTO
CON ORGANIZZAZIONI E ISTITUZIONI CONTINENTALI
I consumi alimentari fuori casa valgono in Europa 602 miliardi di euro e le imprese del settore sono oltre 1.600.000.
L’Italia è, per dimensioni, il terzo mercato dopo Regno Unito e Spagna. Il ruolo delle Istituzioni europee nella emanazione di direttive che coinvolgono le imprese degli Stati membri ha fatto emergere l’esigenza di individuare in Hotrec (la più autorevole associazione europea di settore) la struttura di confronto tra tutte le associazioni nazionali del settore horeca (hotel, cafè, restaurant).
602 MLD
Consumi alimentari fuori casa in europa
CON LO SGUARDO OLTRE I CONFINI
Hotrec, di cui Fipe è parte importante con un rappresentante in seno al Comitato Esecutivo, dialoga con le principali istituzioni europee per tutelare, rappresentare e presentare le istanze delle imprese associate
Vicini alle imprese del nostro territorio
Un sostengo sicuro
per lo sviluppo
NELLA FEDERAZIONE LE COMPETENZE VENGONO COSTANTEMENTE AGGIORNATE
PER SUPPORTARE LE IMPRESE IN MODO INNOVATIVO IN OGNI FASE DI CRESCITA
Fipe ogni giorno mette a disposizione dei propri associati le competenze necessarie ad affrontare i tanti problemi che i pubblici esercizi incontrano.
Negli ultimi tempi è andata crescendo l’attenzione ai temi dello sviluppo e dell’innovazione, anche digitale, entrando con una serie di qualificati servizi direttamente nelle dinamiche del business.
Position paper, ricerche, webinar, formazione, assistenza diretta sono gli strumenti con i quali le imprese associate hanno in Fipe un punto di riferimento su cui contare.
Un'affidabile rappresentanza
Attraverso la propria rete di servizi Fipe fornisce assistenza a 360° gradi nel campo della consulenza legale e tributaria, sindacale e previdenziale, delle relazioni istituzionali e lobbying, della formazione e del mercato
Non hai trovato quello che cercavi?
Seguici su