Note per la stampa 2019

Mercoledì, 12 Giugno 2019 18:22

Voucher, Fipe con il Ministro Centinaio

"È fondamentale uno strumento efficace che garantisca flessibilità ai settori ad alta stagionalità, come turismo e ristorazione” 
“Sosteniamo con ferma convinzione che la cancellazione dei voucher sia stato un errore e un danno per le imprese del turismo e della ristorazione. Ancora oggi manca uno strumento efficace per regolamentare le prestazioni di lavoro occasionale che, come già ampiamente dimostrato, sono un’esigenza per chi opera in un settore fortemente condizionato dalla stagionalità” dichiara Lino Enrico Stoppani, Presidente di Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi. 

Nel mese di giugno creati oltre 100 mila posti di lavoro, ma per uno su quattro non si trova personale. 
“I dati Excelsior sui fabbisogni occupazionali delle imprese nel mese di giugno parlano chiaro: a trainare la domanda di assunzioni è la filiera turistica ed in tale ambito il ruolo di primo piano spetta alla ristorazione con 101mila nuove assunzioni, oltre il 20% di quelle totali, che ammontano a 473mila” dichiara FIPE - Federazione Italiana Pubblici Esercizi.

• Spinta ai pagamenti digitali con l’azzeramento delle commissioni per gli esercenti per tutte le transazioni POS sotto i 15 euro
• Finanziamenti a condizioni agevolate e formazione per incentivare gli inve-stimenti
• Prorogato il finanziamento per i creditori di Qui!Group
• L’evento di Milano è il secondo di una serie di incontri nelle principali città con l’obiettivo di migliorare la cultura finanziaria delle imprese associate e facilitare la relazione azienda-banca.

La Federazione: “Avanti per garantire la concorrenza leale in tutto il settore” 
Il Manifesto “Per non mangiarsi il futuro” promosso da Fipe – Federazione Italiana pubblici Esercizi, sta raccogliendo grande consenso: sono centinaia le firme di ristoratori e pubblici esercenti raccolte alla pagina www.fipe.it/pernonmangiarsiilfuturo.html  e direttamente ai telefoni della Federazione. Tra i firmatari, accanto a grandi chef di fama internazionale, ristoratori grandi e piccoli, gruppi della ristorazione commerciale, di città d’arte e di piccoli centri, senza distinzione. Perché la concorrenza senza regole rappresenta una ferita per tutto il settore.

“Il mercato dei buoni pasto per come è stato gestito fino ad oggi ha portato a una complessa e grave situazione, una giungla di gare al ribasso che hanno permesso a imprenditori improvvisati di competere al fianco di realtà che operano con correttezza pur nell’ambito di un sistema oramai malato, il tutto a discapito delle migliaia di imprese che forniscono il servizio sostitutivo di mensa a milioni di lavoratori.

Siglato l’accordo tra Arlab e Fipe Matera 
L’Agenzia Regionale Lavoro e Apprendimento Basilicata e la Fipe Matera, Federazione Italiana Pubblici esercizi, lavoreranno fianco a fianco in occasione di “Matera2019” per valorizzare il ruolo dei pubblici esercizi sul territorio della Basilicata.
Un’unione che nasce grazie al progetto europeo che ha permesso alla cittadina Lucana di diventare simbolo di cultura in tutta Europa. E quale miglior modo per raccontare la cultura dell’Italia, della Basilicata e di Matera se non sviluppando e valorizzando le tradizioni dell’accoglienza, dell’ospitalità e della cucina?

 

• La Fipe ha stimato per il mese di maggio una perdita di fatturato pari a 2,9 miliardi di euro nel settore del turismo, pari ad una flessione del 26% e ad una perdita di 50.000 posti di lavoro (pari a oltre 77milioni di ore di lavoro);
• Per la sola ristorazione la perdita di circa 600 milioni di euro;
• Meno gite “fuori porta” e meno consumi “stagionali” accrescono in modo difficilmente calcolabile il valore dei danni al settore.

La Federazione Italiana Pubblici esercizi chiede alle Istituzioni di garantire una concorrenza leale nel mercato. Per firmare la petizione: https://forms.gle/7bKTBVQyCdttszxQ7  
Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi, lancia un appello alle istituzioni Italiane, chiedendo che venga garantita una competizione leale nel mercato. Di seguito il testo del Manifesto per la petizione, tra i firmatari oltre 80 chef, tra cui Claudio Sadler, Carlo Cracco e Filippo Giordano.

Martedì, 21 Maggio 2019 16:25

La Fipe dà il benvenuto a Le Soste

L’Associazione che riunisce i migliori ristoranti di cucina Italiana entra a far parte della Federazione Italiana Pubblici Esercizi 
Le Soste, Associazione che da 37 anni riunisce i migliori ristoranti di cucina italiana nel nostro Paese e in Europa, è entrata a far parte di Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi. Un’unione tra due realtà che da sempre condividono gli stessi principi: la ricerca e la tutela della qualità, che affonda le radici nel patrimonio culturale del Paese, e la difesa di un mestiere a cavallo tra artigianalità e arte.

Dopo una approfondita negoziazione è stato sottoscritto nella tarda sera di ieri, 15 maggio, il rinnovo dell’Accordo Nazionale di Lavoro per i dipendenti delle Gaming Hall, le sale specializzate per l’offerta del Bingo e degli altri giochi pubblici regolamentati.

Pagina 1 di 4