Centro studi

Sopra

I pubblici esercizi sono una componente essenziale dell’economia dei servizi.
Duecentosessantamila imprese, 1 milione di addetti ed un valore aggiunto di 40 miliardi di euro sono numeri che parlano da soli.
Nonostante la crisi sia costata al settore 8 miliardi di euro tra tagli e mancata crescita, il fuoricasa si conferma asset strategico della filiera agro-alimentare italiana e punto di forza dell’offerta turistica. L’evoluzione della domanda e dei modelli di consumo, la dinamica dei prezzi ed il turnover imprenditoriale sono soltanto alcune delle variabili tenute sotto osservazione perché “conoscerci” e “farci conoscere” sono cardini essenziali dell’attività di rappresentanza.
Particolare attenzione viene prestata ai meccanismi di funzionamento del mercato con l’obiettivo di rilevare le asimmetrie regolamentari e i problemi di applicazione normativa che, di norma, creano problemi di concorrenza.
Note, rapporti e osservatori sono gli strumenti principali in cui l’ufficio studi articola la sua attività di informazione verso il sistema associativo territoriale e nazionale e verso gli altri stakeholder della filiera, consumatori inclusi.
L’ufficio studi pubblica a cadenza regolare:

  • Nota sui prezzi dei pubblici esercizi (mensile)
  • Nota sui prezzi del settore turismo (mensile)
  • L'indagine congiunturale sulla ristorazione commerciale (trimestrale)
  • Indagini tematiche sui consumi svolte in prossimità delle festività (dicembre - aprile)
  • Indagine sul turismo estivo (agosto)

Inoltre, durante l’anno, vengono pubblicati e diffusi studi, rilevazioni e osservatori su temi di attualità e di interesse delle Associazioni e Gruppi rappresentati.

 

ANNO 2016

Periodo di riferimento: natale 2016
Pubblicato: 12-12-2016

Periodo di riferimento: ottobre 2016
Pubblicato: 30-11-2016

Periodo di riferimento: ottobre 2016
Pubblicato: 30-11-2016

Periodo di riferimento: settembre 2016
Pubblicato: 21-10-2016

Periodo di riferimento: settembre 2016
Pubblicato: 21-10-2016

Periodo di riferimento: III trimestre 2016
Pubblicato: 06-10-2016

Periodo di riferimento: agosto 2016
Pubblicato: 21-09-2016

Periodo di riferimento: agosto 2016
Pubblicato: 21-09-2016

Periodo di riferimento: luglio 2016
Pubblicato: 06-09-2016

Periodo di riferimento: luglio 2016
Pubblicato: 06-09-2016

Periodo di riferimento: giugno 2016
Pubblicato: 21-07-2016

Periodo di riferimento: giugno 2016
Pubblicato: 21-07-2016

Periodo di riferimento: II trimestre 2016
Pubblicato: 19-07-2016

Periodo di riferimento: maggio 2016
Pubblicato: 20-06-2016

Periodo di riferimento: maggio 2016
Pubblicato: 20-06-2016

Periodo di riferimento: aprile 2016
Pubblicato: 17-05-2016

Periodo di riferimento: aprile 2016
Pubblicato: 17-05-2016

Periodo di riferimento: marzo 2016
Pubblicato: 03-05-2016

Periodo di riferimento: marzo 2016
Pubblicato: 28-04-2016

 
 

News Centro Studi

  • 5,6 milioni di italiani al ristorante per il tradizionale pranzo del 25 dicembre
    5,6 milioni di italiani al ristorante per il tradizionale pranzo del 25 dicembre 5,6 milioni di italiani pari all’11% degli italiani consumerà al di fuori di casa il tradizionale pranzo di Natale secondo la consueta indagine realizzata dall’Ufficio Studi della Federazione Italiana Pubblici Esercizi, Il prezzo medio del pranzo in un ristorante sarà di 51 euro a persona, in leggero aumento rispetto al Natale 2015.A Capodanno invece circa 7,5 milioni di italiani attenderanno lo scoccare della mezzanotte in un locale pubblico. scarica la nota   12-12-2016  
    Scritto Lunedì, 12 Dicembre 2016 17:51
  • Ristorazione commerciale: +1,0% su ottobre 2015
    Ristorazione commerciale: +1,0% su ottobre 2015 A ottobre 2016 i prezzi dei servizi di ristorazione commerciale (bar, ristoranti, pizzerie, ecc.) fanno registrare una variazione dello 0,1% rispetto al mese precedente e dell’1,0% rispetto allo stesso mese di un anno fa. Per la ristorazione collettiva l’incremento invece è del 2,0%. L’inflazione acquisita per l’anno in corso si attesta rispettivamente sull’1,0% e sul 2,2%, mentre per l’intero settore sul +1,2%.
    Scritto Mercoledì, 30 Novembre 2016 14:58 Leggi tutto...
  • Turismo: -1,1% su ottobre 2015
    Turismo: -1,1% su ottobre 2015 I prezzi dei beni e dei servizi turistici registrano una variazione negativa, passando da +0,2% di settembre a -1,1% di ottobre. Il decremento è da imputarsi soprattutto alla dinamica dei prezzi degli alloggi  (-4,1%). I servizi  di ristorazione registrano una variazione tendenziale dei prezzi pari a +1,2%.
    Scritto Mercoledì, 30 Novembre 2016 14:55 Leggi tutto...
Archivio News Centro Studi