Martedì, 03 Maggio 2016 10:20

LA FAMIGLIA SANTINI PREMIATA AI 70 ANNI DI CONFCOMMERCIO IMPRESE PER L’ITALIA

IL PRESIDENTE DI FIPE STOPPANI: "UN MODELLO PER LA RISTORAZIONE ITALIANA"
L'eccellenza dei pubblici esercizi italiani? Anche una questione di famiglia. Lo scorso 29 aprile, nell’ambito dell’evento di chiusura delle celebrazioni del Settantennale di Confcommercio, al ristorante “dal Pescatore” di Antonio e Nadia Santini è stato dedicato uno dei cinque premi voluti da Confcommercio per le attività che hanno valorizzato la storia di Confcommercio e dell’Italia. Il ristorante, che si trova a Canneto sull’Oglio (Mn), è stato aperto nel 1925 da Antonio Santini, nonno dell’attuale patron, e da oltre 90 anni rappresenta un punto di riferimento per la ristorazione italiana.

"Dal Pescatore" è stato scelto “per aver testimoniato il passaggio dall’economia rurale, fortemente legata alla comunità e al territorio, ad un’economia dei servizi aperta al mondo senza mai perdere i valori della sua storia, raggiungendo così l’eccellenza nel campo della ristorazione e per aver promosso e valorizzato la cucina italiana nel mondo". “Con orgoglio, a nome della Fipe, mi congratulo con la famiglia Santini, per aver contribuito a portare in alto la ristorazione italiana e a caricarsi anche l’impegno di rappresentante della categoria, dedicando all’azienda e alla Federazione i valori propri delle eccellenze” ha dichiarato Lino Enrico Stoppani, Presidente Fipe, che ha aggiunto: “Mi auguro che i ristoratori sappiano prendere esempio dalla famiglia Santini, che ha saputo interpretare l’evolversi delle esigenze del consumatore, rinnovandosi nel tempo in base alle nuove esigenze emerse e mostrandosi capaci di offrire un’esperienza e un prodotto sempre all’avanguardia”.

Ufficio Stampa FIPE Roma, 2 maggio 2016

Letto 1813 volte