Venerdì, 18 Novembre 2011 12:40

FIORENTINA-MILAN SI GIOCA AL RISTORANTE

fiorentina_milan

FIORENTINA-MILAN SI GIOCA AL RISTORANTE
Si scrive Fiorentina-Milan ma si può leggere anche Fiorentina-Cotoletta e Ribollita-Risotto. Una delle partite di anticipo della prossima giornata di campionato di serie A si gioca anche a tavola. E non solo perché è sabato sera. I patiti del calcio (praticamente tutti gli italiani) e i patiti della buona cucina (praticamente tutti gli italiani) potranno sfidarsi anche a suon di ricette.

Così la bistecca al sangue più famosa al mondo si confronterà a suon di forchetta e coltello con un altro taglio di carne impanato e fritto più famoso al mondo e la amatissima zuppa toscana sfiderà il rinomato risotto allo zafferano. La sfida a suon di menu sarà però tanto teorica quanto passionale: il campo di gioco sarà il sito Fipe (www.fipe.it) e i gol saranno segnati dai tifosi-buone forchette tramite il web-voto da esprimere sulla base delle loro esperienze emozionali in merito a tali pietanze e sulla base della abilità di chi dovrà raccontare storia, preparazione e simbolismo di questi piatti tipici. Il racconto della bistecca alla Fiorentina sarà affidato allo storico ristorante Sabatini, uno dei simboli della città. Claudio Schiavi dovrà cimentarsi con la penna tanto quanto sa fare con i fornelli. La ribollita, descrizione e tradizione, sarà affidata invece alla verve creativa del presidente dei cuochi fiorentini, Angelo Mazzi, che è anche chef patron del ristorante Il Campigiano nella provincia di Firenze e ideatore del premio internazionale Caterina de’ Medici. Per la Cotoletta si cimenterà invece Giorgio Bedeschi de La Trattoria Meneghina, mentre il risotto allo zafferano sarà affidato alle cure di Massimo Moroni dell’associazione italiana cuochi e chef del ristorante Don Lisander. E la sfida si trasferisce… gioco forza… anche sui massimi rappresentanti di Fipe, la federazione dei pubblici esercizi. Lino Stoppani, presidente nazionale e tifoso del Milan, incalza il suo vicario Aldo Cursano, presidente Fipe Toscana e tifoso della Fiorentina. «Il Milan – dice Stoppani – è la squadra favorita in campo e a tavola. Ma come in tutte le partite che si rispettano, spesso a vincere sono le formazioni non favorite. Così come allo stadio, mettiamo in conto che potremmo essere sconfitti sulla tavola (ma non a tavolino), il cui risultato dipenderà dal gusto personale di chi parteciperà a questo giochino divertente, utile anche a unire le tifoserie spesso troppo astiose» «La ribollita, il nostro olio e la nostra bistecca fiorentina – risponde Aldo Cursano, presidente Fipe Toscana - rappresentano in cucina senza dubbio quello che in campo rappresentano Messi, Cristiano Ronaldo e Rooney. La supremazia mondiale del mangiare fiorentino è ratificata ogni anno da milioni di turisti e dai più autorevoli esperti del settore. A differenza delle star del calcio, in auge al massimo per una decina d'anni, i nostri capolavori della tavola sono sulla cresta dell'onda da secoli. Se al Franchi i viola dovranno sudare per battere il Milan, in cucina sarà sicuramente una passeggiata di salute».

scarica la nota

link correlati:

Mangiamoci l'avversario -  in questo linki troverai la sfida culinaria fra Fiorentina e Milan e la possibilità di votare la tua ricetta preferita

{jcomments on}

Letto 1820 volte