TUTELA DAGLI ABUSIVI NELLE SPIAGGE: SIB PROPONE GLI STEWARD
Vertice al Viminale sull’abusivismo commerciale e la contraffazione delle merci sui litorali. Presente al tavolo anche il Sindacato Italiano Balneari SIB-FIPE che ha avanzato, tra le proposte, anche l’ipotesi di introdurre degli “steward” per il controllo delle spiagge e il rispetto delle regole.

 

Venerdì, 16 Settembre 2011 14:12

SCONTRINO ALLO STABILIMENTO, ASSENTE GIUSTIFICATO

SCONTRINO ALLO STABILIMENTO, ASSENTE GIUSTIFICATO
La mancata battitura dello scontrino o ricevuta fiscale per i corrispettivi incassi all’ingresso degli stabilimenti balneari sarà perfettamente

E’ arrivata l’estate e con essa il momento che i turisti italiani e stranieri amano di più e, cioè, quello del sole e del mare. La vacanza balneare si rivela sempre più come elemento trainante per il turismo italiano ed allora tutti in forma sotto il sole, come risposta all’afa di questi giorni sognando la riviera: sport d’acqua, e da spiaggia, musica e tornei, cure di bellezza e piscine con idromassaggio. Il tutto all’insegna di bellezza, salute e divertimento.
E’ questo il tormentone delle spiagge italiane dove gli esercenti degli stabilimenti balneari, dopo una stagione quella del 2014 funestata da condizioni meteorologiche a dir poco disastrose, puntano a migliorare l’offerta dei servizi di spiaggia con il ritorno al gusto del benessere fisico e del movimento.

 

Venerdì, 24 Luglio 2015 12:25

BALNEARI: IL GOVERNO CI DEVE SOSTENERE

Il presidente del Sindacato Italiano Balneari Riccardo Borgo è stato ricevuto il 22 luglio u.s. a Palazzo Chigi, dal sottosegretario agli Affari Europei Sandro Gozi per fare il punto sul futuro delle imprese balneari italiane.
L’incontro, cordiale ed approfondito che si è protratto per circa due ore, ha affrontato tutti i temi e consentito di fare chiarezza sul percorso da sostenere per tutelare la categoria.

Presso il SUN di Rimini si svolgerà il convegno “Certezze alle imprese balneari per assicurare futuro al turismo italiano - confronto con le regioni”, organizzato dal SIB (Sindacato Italiano Balneari)  per il prossimo 9 ottobre.

Giornata di confronto, venerdì 9 ottobre, per i balneari a Rimini per difendere i diritti delle loro imprese, quasi tutte a gestione. Un convegno organizzato dagli imprenditori Balneari per interrogarsi sulle incognite della direttiva Bolkestein dell’Unione Europea e sullo stallo delle concessioni demaniali.

“Non dobbiamo aspettare le sentenze della Corte UE e l’esecutivo deve varare al più presto una  legge organica di riforma sulle concessioni   che tuteli le attuali 30 mila imprese balneari che sono il fulcro del turismo italiano” dichiara Riccardo Borgo Presidente di SIB-Fipe-Confcommercio dopo  il convegno tenutosi a Rimini il 9 ottobre 2015 tra tutte le associazioni di categoria del settore che ha approvato  un documento da inviare agli organi istituzionali per salvare il settore.
Non si può e non si deve continuare ad aspettare, bensì è oggi che il governo deve essere pronto con una legge sul “doppio binario” a tenere lontane le multinazionali che vogliono prendere tutto e ad assicurare lavoro ed investimenti al Paese assoggettando alla pubblica evidenza le nuove concessioni e garantendo un congruo regime transitorio a quelle attualmente vigenti.

Il 28 ottobre u.s. si è svolta la conferenza di presentazione dell’Intergruppo parlamentare a tutela delle piccole imprese turistico-balneari, promosso dalla Sen. Granaiola e costituito da altri 32 parlamentari. Alla conferenza era presente anche il Sottosegretario Baretta, come rappresentante del Governo, il SIB-Fipe-Confcommercio e le altre sigle di rappresentanza delle imprese del settore.

Riccardo Borgo, all’unanimità, è stato confermato dall'Assemblea degli iscritti  alla presidenza del Sindacato Italiano Balneari, il principale Sindacato di categoria aderente a F.I.P.E./Confcommercio che associa circa 10.000 imprese balneari.

Martedì, 16 Febbraio 2016 10:59

PRESIDIO NAZIONALE A ROMA IL 17 FEBBRAIO

Il 17 febbraio prossimo a Roma, in piazza S. S. Apostoli, il Sindacato Italiano Balneari manifesterà affinché si trovi una soluzione al problema delle concessioni demaniali che garantisca futuro e certezze alle 30.000 imprese balneari italiane.
Il presidio, che partirà dalle ore 12.00, il cui slogan è “…E ora ridiamo futuro alle imprese balneari …”, è organizzato dalle principali Organizzazioni di categoria, SIB-FIPE/Confcommercio, FIBA/Confesercenti, ASSOBALNEARI ITALIA/Confindustria e OASI/Confartigianato,

Pagina 1 di 4