Martedì, 08 Settembre 2015 13:46

FIPE PER L’ECCELLENZA: QUALITÀ ENOGASTRONOMICA E SVILUPPO TURISTICO

Come si diventa un’impresa “eccellente”? E che importanza riveste per il successo economico di un territorio e di un sistema di piccole e medie imprese, l’abitudine a pratiche e valori come Qualità, Gusto, Accoglienza, Servizio, Tipicità? Proveranno a dare una risposta i massimi esperti di settore a confronto con le Istituzioni,il 18 settembre a Pisa presso l’Hotel Tower Plaza, nel corso del workshop nazionale organizzato da Confcommercio Pisa in collaborazione con la Federazione Italiana Pubblici Esercizi “Fipe per l’eccellenza, pubblici esercizi in primo piano, tra qualità enogastronomica e sviluppo turistico. 

Pisa, città di Turismo ed eccellenze enogastronomiche, accende i riflettori sui Pubblici Esercizi: duecentosessantamila imprese, un milione di addetti, un valore aggiunto di 40 miliardi di euro, un asset strategico della filiera agro alimentare italiana e indiscutibile punto di forza dell’offerta turistica.
Un parterre di relatori di valore assoluto impegnati in un dialogo serrato su temi chiave come stagionalità, innovazione, competitività, valorizzazione dei prodotti tipici locali mixati con case history di successo e ultimissime novità in materia di aggiornamenti normativi. Ne discuteranno Lino Enrico Stoppani, Presidente nazionale FIPE, Enrico Rossi, Presidente della Regione Toscana, Marco Filippeschi, Sindaco di Pisa e Presidente della Provincia, Antonio Mazzeo, Consigliere Regionale, Federica Grassini, Presidente di Confcommercio Pisa, insieme ad alcuni fulgidi esempi di eccellenze enogastronomiche.
Al termine, Premio speciale conferito a tre Pubblici Esercizi e Gran Galà delle imprese con la Fondazione ARPA e il professor Franco Mosca.
“Ho dei gusti semplicissimi” diceva Oscar Wilde “mi accontento sempre del meglio”

Letto 2722 volte