Giovedì, 07 Novembre 2019 08:45

D.L. 26 ottobre 2019, n. 124, c.d. “Fiscale”

Il 27 Ottobre 2019 è entrato in vigore il Decreto Legge “Fiscale” (D.L. 26 ottobre 2019, n. 124) recante “disposizioni urgenti in materia fiscale e per esigenze indifferibili”. Il provvedimento è già stato trasmesso alla Camera dei Deputati per la conversione in legge, che dovrà avvenire entro 60 giorni dall’entrata in vigore. 


Molteplici gli aspetti d'interesse per i Pubblici esercizi.

Tra le misure di particolare rilievo occorre evidenziare quanto previsto dagli artt. 22 e 23 in materia di POS: viene introdotta una sanzione di 30 euro (aumentata del 4% del valore della transazione) per i venditori di prodotti e i prestatori di servizi, anche di carattere professionale, che a decorrere dal 1° luglio 2020 non rispettino l’obbligo di accettare pagamenti per qualsiasi somma effettuati con carte di pagamento. L’articolo 22 intende introdurre come contrappeso un credito d’imposta del 30% delle commissioni addebitate come costi di transazione.

Viene, inoltre, limitata la soglia per le transazioni in denaro contante effettuate fuori dal circuito degli intermediari bancari e finanziari, prevedendo nei prossimi anni una riduzione del trasferimento massimo consentito (oggi fissato a 3.000 euro): dal 1° luglio 2020 la soglia massima sarà 2.000 euro, che scenderà a 1.000 euro a partire dal 1° gennaio 2022.

Inoltre per incentivare la cd. “lotteria degli scontrini”, da un lato si prevede una sanzione (da 100 a 500 euro) per gli esercenti che, al momento dell’acquisto, rifiutino il codice fiscale dei clienti, dall'altro si prevede l’esclusione dall’imposizione fiscale dei premi attribuiti nell’ambito della lotteria e l’istituzione di premi speciali per il cashless.

Il Decreto incide, inoltre, sul settore dei giochi con numerose disposizioni, tra le quali si segnalano quelle che prevedono un ulteriore incremento del PREU e l'istituzione di un nuovo registro di pubblicità dei giochi.

Seppur il quadro tracciato dalla manovra finanziaria già si delinei complesso, la Federazione con il consueto impegno tutelerà gli interessi dei propri associati in tutte le sedi opportune.

Per avere qualsiasi informazione aggiuntiva, si consiglia di rivolgersi alla Fipe territoriale di appartenenza

Link correlati:

Decreto Legge n. 124/2019, c.d. “Fiscale”

06-11-2019

Letto 300 volte