Martedì, 01 Agosto 2017 14:45

D.L. Mezzogiorno – “Resto al Sud” e altre disposizioni di interesse per i pubblici esercizi

Il D.L. Mezzogiorno emanato il 20 giugno u.s. è stato approvato al Senato ed è ora all’esame della Camera, dove verrà approvato quasi sicuramente senza ulteriori modifiche. 

Tra le disposizioni di interesse per il settore vi sono:

• l’istituzione di una misura di finanziamento per i giovani imprenditori del Sud Italia denominata “Resto al Sud”, che prevede fino a 50.000 euro di finanziamento per singoli titolari di imprese individuali o soci di società o società cooperative che siano giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni residenti in una delle seguenti regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. Grazie all’azione della Fipe, nell’iter di approvazione al Senato tra le attività finanziabili sono state inserite anche quelle relative ai servizi turistici tra cui si ritiene rientrino anche i pubblici esercizi. Le istanze di finanziamento, corredate del progetto imprenditoriale, andranno presentate ad INVITALIA attraverso un’apposita piattaforma sul loro sito istituzionale. Per maggiori informazioni o assistenza potete rivolgervi alla Fipe più vicina http://www.fipe.it/organizzazione-territoriale/fipe/struttura-fipe/organizzazione-territoriale
• l’istituzione delle zone economiche speciali (ZES) per l’applicazione di condizioni favorevoli per gli investimenti delle imprese localizzate al loro interno, al fine di promuovere lo sviluppo e l’insediamento di nuove attività economiche nelle regioni precedentemente indicate;
• disposizioni in materia di riduzione dell’utilizzo di borse di plastica in materiale leggero. In particolare, rimane ferma la commercializzazione di borse di plastica biodegradabili e compostabili, ma viene vietata la commercializzazione di borse di plastica in materiale leggero e delle altre borse di plastica non corrispondenti a precisi parametri di composizione, che riguardano anche le borse utilizzate come imballaggio per il trasporto in esercizi che commercializzano generi alimentari.

Per una analisi più dettagliata del provvedimento, che contiene ulteriori disposizioni specifiche per le regioni coinvolte, si rinvia alla lettura del testo ora all’esame definitivo della Camera, scaricabile al seguente link: http://www.fipe.it/norme-impresa/concorrenza.html?download=549:testo-legge-conversione-dl-mezzogiorno-ac-4601

 

 

01-08-2017

Letto 808 volte