Giovedì, 20 Febbraio 2020 16:07

#BuoniPasto: le ultime azioni della Federazione

FIPE, Federdistribuzione, ANCC Coop, ANCD Conad, FIEPet Confesercenti e FIDA il 5 febbraio 2020 si sono unite in conferenza stampa per denunciare l’insostenibilità del sistema dei buoni pasto.
In tale sede, è stato presentato l’inedito tavolo unitario, che si propone di essere permanente, volto all’individuazione di proposte concrete che consentano una vera e propria riforma del sistema.

In tale occasione:
• è stata condivisa una lettera a firma congiunta poi inviata ai Ministri Patuanelli e Catalfo;
• è stata illustrata l’azione giudiziale contro la Consip per mancato controllo sulla Qui!Group S.p.a;
• è stata presentata la campagna informativa sul territorio da attuarsi tramite la diffusione di una locandina comune.

All’incontro, i Presidenti hanno esposto con chiarezza le principali criticità del sistema, consistenti:

• nell’insostenibilità del livello raggiunto dagli sconti applicati nelle gare ad evidenza pubblica (nella Gara Consip 8 sono arrivati a una media troppa vicina al 20%);
• nella scarsa vigilanza della Consip sul rispetto delle condizioni contrattuali da parte delle società emettitrici (nonché, come nel caso di Qui!Group, sulla loro solidità finanziaria);
nell’aggravio dei costi per la gestione del buono pasto elettronico per la mancanza di un POS unico;
• nella complessità dei contratti di convenzionamento, spesso caratterizzati dalla presenza di clausole vessatorie a carico degli esercizi convenzionati, poco trasparenti e di difficile lettura;
• nei danni derivanti dal ritardo nei pagamenti, con ulteriore aggravio di costi a carico degli esercenti stimato intorno al 2%.

La Federazione, insieme alle altre Organizzazioni di categoria di cui sopra, ha deciso di promuovere una campagna di informazione per sensibilizzare i lavoratori e i consumatori sull’insostenibilità dell’attuale mercato e sul rischio circa la futura impossibilità di utilizzo dei buoni. A tal fine è stata elaborato un manifesto da esporre sulle vetrine degli esercizi.

Anche tu puoi darci una mano, scarica il manifesto allegato a questo articolo e appendila nel tuo locale.

 

20-02-2020

Letto 706 volte