Martedì, 17 Luglio 2018 13:23

Stop a Qui!Group da parte di Consip

La Consip, con nota del 13 luglio 2018, ha comunicato la risoluzione della Convenzione “Buoni Pasto” relativamente ai lotti aggiudicati nella gara 7 dalla società Qui!Group (lotti 1 e 3)  
La centrale pubblica per gli acquisti - a seguito delle numerose segnalazioni e delle sistematiche verifiche ispettive sulla concreta “spendibilità” dei buoni pasto e l’effettivo rispetto degli impegni assunti in sede di offerta circa la percentuale massima di commissione e dei termini di rimborso agli esercenti - constatato il reiterato, grave e rilevante inadempimento delle obbligazioni contrattuali da parte della Qui!Group, si è vista costretta a procedere con la risoluzione della convenzione oggetto di segnalazione. 

 

Nel comunicato relativo alle informazioni operative destinato alle Amministrazioni aderenti Consip inoltre chiarisce che le singole Amministrazioni potranno valutare come procedere alla gestione del contratto in essere e dei futuri acquisti, indicando le seguenti possibilità: 


1. Prosecuzione dell’ordine di fornitura

La risoluzione della Convenzione Consip impedisce l’emissione di nuovi ordinativi ma non rende automaticamente “inspendibili” quelli già emessi e ancora attivi. Dunque, le singole amministrazioni potranno valutare in autonomia se proseguire la fornitura sino alla naturale scadenza della fornitura ovvero avvalersi della facoltà di chiedere la riduzione del 20% del valore degli ordinativi. 

2. Risoluzione consensuale dell’ordine di fornitura

L’Amministrazione può, altresì, decidere di rinegoziare, con il consenso del fornitore, la risoluzione consensuale del contratto/ordine. 

3. Risoluzione per inadempimento dell’ordine di fornitura 

Inoltre, laddove permangano le difficoltà di spendibilità dei suindicati buoni pasto, le Amministrazioni potranno procedere con la risoluzione unilaterale del contratto/ordine, motivata dall’inadempimento fondato sulla risoluzione della Convenzione Consip con conseguente restituzione dei buoni pasto non spesi e relativo rimborso da parte del fornitore e segnalazione all’ANAC. 

Consip precisa inoltre che sta lavorando ad un “piano di azioni straordinario” finalizzato a rendere disponibili, quanto prima, gli strumenti per acquisire una nuova fornitura del servizio sostitutivo di mensa anche tramite l’attivazione entro dicembre 2018 della Convenzione Buoni Pasto cartacei ed elettronici - gara 8.


Come noto, la Federazione, già da tempo preoccupata per le difficoltà affrontate dagli esercenti, al fine di poter fornire un effettivo supporto ai propri associati ha attivato presso tutte le sedi territoriali lo Sportello “SOS Buoni Pasto” e ha ottenuto degli incontri con i vertici Consip al fine di esporre la gravità delle criticità presenti nel settore.

Gli uffici della Federazione continueranno a monitorare la situazione, riservandosi di promuovere, nelle sedi opportune, tutte le azioni necessarie a tutelare gli interessi dei propri associati e sulle quali le Associazione territoriali saranno costantemente aggiornate.

Letto 542 volte