Giovedì, 24 Ottobre 2013 13:03

Manuale di corretta prassi Operativa

Edizione totalmente rinnovata e aggiornata al Regolamento (CE) 852/2004 del Manuale di Corretta Prassi Operativa per la Ristorazione, Gastronomia, Gelateria e Pasticceria, redatto dagli uffici della Federazione e validato dal Ministero della Salute - GU 13 giugno 2013 n. 135.
Si tratta di uno strumento utile (se non necessario) per aiutare gli operatori del settore alimentare (OSA) a rispettare le prescrizioni igienico-sanitarie, previste dalla normativa comunitaria ed indispensabili per offrire ai consumatori un alimento sano e sicuro.


Il Manuale fornisce un’indicazione dettagliata dei Programmi Prerequisito - che consistono in alcune semplici «buone prassi» - che gli OSA devono seguire nelle diverse fasi che precedono e/o accompagnano la somministrazione degli alimenti, riguardanti ad esempio: la pulizia dei locali e delle attrezzature, il ricevimento delle merci, le regole del personale, ecc.
L’applicazione corretta di questi Programmi Prerequisito è preparatoria e necessaria per la predisposizione del Piano Haccp aziendale e per il suo funzionamento, rendendo il piano stesso meno pesante e più efficace, arrivando addirittura a sostituirlo nelle realtà imprenditoriali più piccole (c.d. semplificazioni).

per informazioni sull’acquisto clicca qui

 

maggiori informazioni sulla pubblicazione

 

 

Letto 7718 volte

Articoli a cura di FIPE

  • Mixer gen. 2020 - Alcolici. Il ritorno della licenza fiscale
    Mixer gen. 2020 - Alcolici. Il ritorno della licenza fiscale Con la conversione in legge del D.L. n. 58/2019, c.d. “Decreto Crescita”, è stato reintrodotto l’obbligo di denuncia fiscale per la vendita di alcolici per gli esercizi pubblici, gli esercizi di intrattenimento pubblico, gli esercizi ricettivi e i rifugialpini, i quali erano stati espressamente esclusi da tale obbligo ad opera della legge n. 124 del 2017 (legge annuale per il mercato e la concorrenza). Dunque dal 30 giugno 2019 – data di entrata in vigore della norma – anche i pubblici esercizi che effettuano attività di somministrazione di bevande alcoliche tornano a rientrare nel novero dei soggetti che devono dotarsi della licenza fiscale.Non può nascondersi che la novella normativa abbia fin da subito generato non pochi dubbi interpretativi: ci si riferisce, anzitutto, agli esercizi che, avendo avviato l’attività in data successiva al 29 agosto 2017 (data di entrata in vigore della legge n. 124/2017), sono ad oggi privi di licenza.
    Scritto Giovedì, 23 Gennaio 2020 12:30 Leggi tutto...
  • Mixer gen. 2020 - Cresce la ristorazione, soprattutto take away
    Mixer gen. 2020 - Cresce la ristorazione, soprattutto take away Un'analisi sui pubblici esercizi di 123 comuni, di cui 110 capoluoghi di provincia, indica con chiarezza i cambiamenti che stanno avvenendo. Negozi di vicinato, pubblici esercizi, attività turistiche e servizi svolgono, nelle aree urbane, un ruolo economico e soprattutto sociale, generando relazioni di prossimità tra persone, spazi fisici ed economie locali, tanto nei centri storici quanto nelle periferie. In particolare bar e ristoranti sono un punto di forza dell’identità e dell’attrattività dei centri storici, sia per i residenti ma soprattutto per i turisti offrendo servizi, apportando linfa vitale agli spazi urbani e ai territori ove sono localizzatie favorendo lo sviluppo equilibrato del sistema commerciale.
    Scritto Giovedì, 23 Gennaio 2020 12:21 Leggi tutto...
  • Mixer nov. 2019 - Il dovere di affrontare la trasformazione digitale
    Mixer nov. 2019 - Il dovere di affrontare la trasformazione digitale PER EVITARE CHE IL MERCATO EVOLVA TROPPO RAPIDAMENTE RISPETTO ALLE RISPOSTE AZIENDALI GLI ESERCENTI DEVONO PUNTARE ALLA CRESCITA DELLA CULTURA DIGITALE  Il pubblico esercizio è un settore che tiene, forte sul prodotto ma con criticità da superare in merito alla gestione, al marketing e all’innovazione. Le aspettative del cliente nei confronti della cultura digitale del ristoratore sono infatti alte e spesso disilluse (ad es. il cliente vorrebbe prenotare online e non può farlo perché il ristorante non ha un sito web).  
    Scritto Giovedì, 21 Novembre 2019 11:23 Leggi tutto...
Archivio News Articoli a cura di FIPE