Mercoled├Č, 11 Maggio 2016 13:30

Mixer mag. 2016 - Ristoranti e bar eccellenze del turismo italiano

UN’ANALISI SUL TURISMO INTERNAZIONALE E SULL’ATTRATTIVITÀ DELL’ITALIA
In quindici anni gli arrivi di stranieri in Italia sono cresciuti di circa il 50% superando la soglia dei 53 milioni. Un trend positivo che ha visto solo tre interruzioni in corrispondenza del 2003 (inizio della seconda guerra del golfo) e del biennio 2008-2009 (la grande recessione).

Per il resto la crescita è stata costante seppure di intensità variabile. Il tasso di crescita delle presenze è stato più contenuto (29,5%) di quello degli arrivi come conseguenza di una progressiva riduzione della permanenza media.
In effetti la permanenza media è passata da 4,1 giorni del 2001 a 3,6 giorni del 2015 ad indicare che si va affermando una domanda sempre più orientata ai soggiorni di breve durata. Sono i nostri principali mercati incoming a mostrare significative contrazioni della permanenza media. Il turismo dalla Germania scende da 5,5 a 5,0 giorni, quello inglese da 4,3 a 3,8 ed il francese da 3,4 a 3,0. Al contempo i flussi turistici dai nuovi Paesi segnano una permanenza media stabile (è il caso della Russia) o ancora in calo come avviene per la Cina (da 1,8 a 1,5).

 

leggi l'intero articolo di Luciano Sbraga pubblicato su Mixer di maggio 2016 in allegato

 

Gli altri articoli Fipe su Mixer maggio 2016:

In Vino Veritas - articolo di Lino Enrico Stoppani
Cameriere, sarà lei! - articolo di Silvio Moretti

link correlati:
http://www.mixerplanet.com/  
http://www.mixerplanet.com/sfoglia-rivista/?ID=100991 

Letto 1441 volte