Mercoledì, 11 Aprile 2012 14:33

Mixer - La Sagra battaglia della FIPE

LA SAGRA BATTAGLIA DELLA FIPE
imm_ziniPer il 90 per cento degli esercenti è abbastanza, se non addirittura molto, rilevante la presenza di realtà che somministrano alimenti e bevande senza essere pubblici esercizi. La quasi totalità degli imprenditori nella ristorazione individua nella concorrenza cosiddetta “sleale” la fonte di tutti i propri guai. Il problema del calo dei fatturati dipende, dunque, dalla presenza sul mercato dell’offerta parallela che è talmente tanto parallela da sconfinare in un unico mercato fatto oltre che dai Pubblici Esercizi anche dagli agriturismo,

pizzerie a taglio e kebab per non parlare delle tanto vituperate sagre e feste paesane di vario genere. In effetti esistono oggettivamente delle agevolazioni per alcuni rispetto ad altri che la Commissione europea ha configurato addirittura come aiuto di Stato. E poi, diciamolo chiaro: spesso e volentieri alcuni circoli privati nascono proprio con l’intento di effettuare un’attività da pubblico esercizio, eludendo tasse e vessazioni.

leggi l'intero articolo a cura di Alfredo Zini pubblicato su Mixer di aprile

link correlati:

link correlati - tutti gli articoli Fipe di Aprile:

Presidente Stoppani - LIBERALIZZAZIONI: RISCHIO BA(ZA)R

Marcello Fiore - I PUBBLICI ESERCIZI NELL’ERA MONTI

Marcello Fiore - DEHORS NEL DEDALO DEI PERMESSI

Silvio Moretti - LAVORO - RIFORMA: TANTI DUBBI

Luciano Sbraga - C’È CHI CREA LAVORO E CHI LO DISTRUGGE

Letto 3901 volte