Giovedì, 08 Marzo 2012 13:35

Mixer - Serve una rivoluzione culturale

SERVE UNA RIVOLUZIONE CULTURALE
imm_art_ziniPer Alfredo Zini “i controlli non piacciono mai a nessuno, ma è l’ora di un cambiamento del modo di pensare”. Un invito a rivolgersi alle associazioni di categoria per farsi suggerire gli strumenti legali (contratti, vaucher) che evitano qualsiasi problema…


Chi si aspettasse una difesa tout court della categoria da parte del Vicepresidente di Fipe-Confcommercio rimarrà deluso. Per Alfredo Zini non c’è alcuna giustificazione nella diffusa evasione e soprattutto per l’utilizzo di lavoro in nero quando esistono numerosi strumenti che sono stati introdotti proprio per andare incontro alle esigenze dei Pubblici Esercizi. Dalle sue parole emerge un forte richiamo ai nostri lettori perché capiscano che è il momento di un cambio di
marcia, che la scelta della legalità è a tutto vantaggio della Categoria.

leggi l'intero articolo pubblicato su Mixer

articoli

{jcomments on}

Letto 1347 volte