Articoli a cura di Fipe

Mercoledì, 07 Giugno 2017 11:04

Mixer giu. 2017 - Gli italiani e il cibo

LE NUOVE TENDENZE DEL CONSUMATORE ITALIANO
Cresce l’importanza della colazione, cala quella del pranzo. Così può riassumersi il nuovo trend in fatto di consumi alimentari degli italiani.
Molti sono i cambiamenti avvenuti nel corso degli ultimi 20 anni, tra questi in particolare la perdita di importanza del pranzo come pasto principale della giornata e la conseguente crescita della cena, ma anche l’aumento della popolazione che inizia la giornata con una colazione ben più sostanziosa di quanto si facesse in passato. Non si beve solo qualcosa (un caffè o un cappuccino) ma si mangia anche qualcosa.

Mercoledì, 03 Maggio 2017 16:07

Mixer mag. 2017 - Dehors, cambiano le regole

LIBERI DA AUTORIZZAZIONE PAESAGGISTICA GLI ELEMENTI “LEGGERI” NELLE AREE ESTERNE DEI PUBBLICI ESERCIZI
Dal 6 aprile non è più necessaria l’autorizzazione paesaggistica per ottenere dal Comune la concessione di suolo pubblico per la collocazione di elementi “leggeri”, come tende, pedane, elementi ombreggianti, ecc. nelle aree vincolate esterne dei pubblici esercizi.

Il turn over imprenditoriale nei servizi di ristorazione resta elevato. Nel 2016, il saldo tra le imprese iscritte e cessate nei “servizi di ristorazione”, al lordo delle cessate d’ufficio, è stato pari a -10.813 unità, in crescita rispetto ad un anno fa quando toccò quota -10.720. Un risultato dovuto prevalentemente alla riduzione delle iscritte.

Gli imprenditori perdono un po’ dello slancio registrato nei mesi precedenti verso le prospettive di breve termine.
Anche l’esito delle festività natalizie non ha contribuito ad alimentare l’ottimismo. Il saldo grezzo delle risposte relativo alle performance aziendali resta positivo, tuttavia rispetto a quanto rilevato nello stesso periodo dell’anno precedente perde 15 punti.

BINOMIO TV-CUCINA, DAVVERO UNA SCORCIATOIA PER LAVORARE DIETRO I FORNELLI? NON LA PENSA COSÌ AMERIGO CAPRIA, CHEF E PATRON RISTORANTE BACCAROSSA DI FIRENZE CHE HA SCRITTO UNA LETTERA APERTA CHE ABBIAMO DECISO DI PUBBLICARE INTEGRALMENTE
“È da diversi anni ormai che il mondo della ristorazione riceve l’attenzione dei media, pervasi di programmi, reality, rubriche e show dedicati. Tutto questo ha portato ad un notevole aumento di interesse nei confronti del nostro mondo da parte del pubblico, e migliaia di persone “tentano” la strada del binomio tvcucina, con la speranza che diventi una ‘scorciatoia’ per coronare il loro sogno di lavorare dietro ai fornelli.

PROSEGUE LO SVOLGIMENTO DEI CORSI FIPE ATTRAVERSO UNA RETE DI CENTRI FORMATIVI SU BASE TERRITORIALE; QUATTRO LE TEMATICHE PROPOSTE
Più che un luogo di formazione un hub per incentivare la diffusione di idee e competenze tecniche manageriali tramite la rete di associazioni territoriali organizzata da Fipe a favore delle imprese di ristorazione. L’obiettivo è il miglioramento dell’eccellenza degli operatori associati fornendo strumenti e modelli utili a garantire una migliore capacità di rapportarsi con un mercato sempre più competitivo.

Come si ricorderà (cfr. articolo su Mixer dicembre/gennaio 2017: “Cambia la musica nei pubblici esercizi”), FIPE e SIAE hanno recentemente siglato un nuovo accordo, di portata  epocale, riguardante l’abbonamento annuale per la musica d’ambiente nei pubblici esercizi, ovvero quella utilizzata quotidianamente da bar, ristoranti, pizzerie, ecc. come  accompagnamento nella loro attività, in vigore dal 1° gennaio 2017.

LE PRINCIPALI EVIDENZE DEL RAPPORTO RISTORAZIONE FIPE 2016REDATTO DAL CENTRO STUDI FIPE. UN SETTORE IN CRESCITA, ANCHE SE NON È TUTTO ORO QUEL CHE LUCCICA…
La spesa delle famiglie in servizi di ristorazione è stata nel 2016 di 78 miliardi di euro  pari al 35% del totale della spesa per consumi alimentari. 

L’INVITO DEL PRESIDENTE DI FIPE, LINO STOPPANI, È PRECISO: GLI ESERCENTI DEVONO AGIRE
IN UNA LOGICA IMPRENDITORIALE. A BENEFICIO DI TUTTO IL SETTORE
Troppo caro per le tasche dei clienti, da anni alle prese con la crisi? A buon mercato se rapportato al livello qualitativo offerto?

La musica, il cibo, la convivialità, tre aspetti qualificanti della cultura e del carattere degli italiani: hanno nei pubblici esercizi un punto di convergenza di assoluto valore. È qui che il rapporto con la musica sviluppa modalità di espressione funzionali alla creazione non solo di mode ma di una vera  cultura popolare. I pubblici esercizi divengono così luoghi simbolo di questo rapporto ed ispiratori di alcuni cambiamenti che riguardano l’intera società.