Mercoledì, 27 Luglio 2011 14:37

CONTINUA IL SUCCESSO DEI "BUONI LAVORO"

CONTINUA IL SUCCESSO DEI "BUONI LAVORO"

cameriereSi è svolto a L’Aquila, lunedì  25 luglio, presso Palazzo I. Silone, Auditorium Piervincenzo Gioia  il convegno organizzato da Italia Lavoro, agenzia tecnica del Ministero

del Lavoro e delle Politiche sociali - in collaborazione con gli Assessorati regionali per le Politiche Attive del Lavoro, Formazione ed Istruzione, Politiche Sociali e Sviluppo del Turismo, ambiente, energia e politiche legislative dell’Abruzzo - dal titolo “Il buono lavoro: strumento occasionale per un lavoro regolare”.
Nel corso dell'incontro sono state illustrate misure e azioni finalizzate all’emersione del lavoro sommerso attraverso lo strumento del lavoro accessorio.
All’apertura del convegno da parte di Domenico Bova, responsabile dell’Area Sviluppo e Occupazione di Italia Lavoro è seguita una  Tavola Rotonda cui hanno preso parte rappresentanti delle istituzioni e delle parti sociali nazionali e locali. 
La Fipe-Confcommercio Imprese per l’Italia,  rappresentata da Silvio Moretti, direttore dei servizi sindacali della FIPE, ha sottolineato l’importanza dello strumento dei buoni lavoro che, dopo un avvio problematico, sono sempre più utilizzati nel settore dei pubblici esercizi e del turismo in genere, e vanno a comporre la “cassetta degli attrezzi”, senza peraltro destrutturare i rapporti di lavoro standard. Auspicando, grazie all’intesa siglata con Italia Lavoro, un miglior piano di informazione e comunicazione e il superamento di alcune farraginosità per consentire uno sviluppo sempre crescente.
Come ribadito, a conclusione dei lavori, dal  presidente e amministratore delegato di Italia Lavoro, Paolo Reboani, da Mauro Di Dalmazio – Assessore Regionale allo Sviluppo del Turismo, ambiente, energia e politiche legislative e il presidente e amministratore delegato di Italia Lavoro, e dall’assessore Paolo Gatti – Assessore Regionale per le Politiche Attive del Lavoro, Formazione ed Istruzione, Politiche Sociali., lo strumento dei buoni lavoro consente di avvicinarsi al mondo del lavoro per piccole prestazioni, quelle spesso più colpite dalla piaga del sommerso, con modalità trasparenti e regolari che prevedono - oltre alla retribuzione dovuta - il versamento dei contributi a Inail e Inps, e forniscono a chi si avvicina per la prima volta al mondo del lavoro l’opportunità di cominciare precocemente a costruire la propria carriera previdenziale e contributiva.

Letto 2341 volte