Mercoledì, 21 Novembre 2012 18:37

NEL TURISMO TERMINI RIDOTTI NELLA SUCCESSIONE DEI CONTRATTI A TEMPO DETERMINATO

NEL TURISMO TERMINI RIDOTTI NELLA SUCCESSIONE DEI CONTRATTI A TEMPO DETERMINATO

Con un accordo sottoscritto questo pomeriggio tra FIPE, le altre organizzazioni imprenditoriali del turismo, e le organizzazioni sindacali dei lavoratori Filcams/Cgil, Fisascat/Cisl e Uiltucs/Uil d’ora in avanti sarà possibile stipulare contratti a termine con intervalli ridotti (20 o 30 giorni a seconda della durata del contratto) tra una rapporto di lavoro e il successivo.


E questo potrà avvenire, non solo per le attività stagionali ma, in virtù del rinvio alla contrattazione previsto dalla  riforma del lavoro, per tutte le fattispecie di contratto a tempo determinato stipulate ai sensi del CCNL Turismo.
L'intesa, riconosce il carattere strutturalmente irregolare e discontinuo che caratterizza la domanda di servizi turistici e l'esigenza di preservare la professionalità acquisita dai lavoratori assunti a tempo determinato, prevedendo intervalli più brevi nella successione dei contratti e consentendo ad imprese e lavoratori una continuità occupazionale.
“Con questo accordo - secondo la FIPE - viene finalmente data una risposta attesa dal settore, a dimostrazione del fatto che la contrattazione collettiva di categoria è in grado di definire le soluzioni più appropriate per le esigenze delle imprese del settore e al tempo stesso favorire maggiore occupazione”.

link correlati:

accordo siglato

Letto 4329 volte