Esercenti rispettosi delle norme igieniche anti-covid per 9 clienti su 10 

Secondo un’indagine di Format Research la quasi totalità degli intervistati, circa il 92%, ritiene che i ristoratori siano attenti nell’applicazione delle misure di sicurezza anti-covid ma paura del contagio (66,5%) e smart working (35%) tra le principali motivazioni che inducono a non mangiare fuori.

 

Lunedì, 21 Settembre 2020 16:23

Contagi e matrimoni

ANBC: “Pochi irresponsabili mettono in cattiva luce tutto il comparto. Tra i nostri soci regole ancora più rigide per garantire sicurezza” 
Il Presidente Capurro: “La stragrande maggioranza degli imprenditori del mondo del catering è attenta ai protocolli di sicurezza e paga per le colpe di pochi fuorilegge. Ancora oggi, tra rinvii e annullamenti, i matrimoni e gli eventi aziendali registrano un calo del 70% per la paura del virus.”

 

Lunedì, 21 Settembre 2020 14:40

Premio Donna 2020

L’associazione Innovation Future School, con il supporto di VOLKSBANK, promuove il Premio Donna 2020 che intende incentivare e sostenere personalità femminili di spicco che con intuito e coraggio si sono distinte per essere le promotrici di iniziative in tutti gli ambiti (dall’economia alla cultura, dall’ambito sociale a quello artistico e creativo) che abbiano una particolare ricaduta sociale in ambito sia locale che nazionale.

 

Mercoledì 23 settembre 2020 ore 15.00 - diretta facebook 

La crisi generata dall’emergenza sanitaria ha avuto effetti dirompenti sull’intero tessuto economico ma ha colpito in modo particolare il mondo della ristorazione. Bar e ristoranti hanno subito una contrazione di fatturato del 66% nel periodo marzo-giugno e le previsioni indicano in -24 miliardi di euro le perdite anno su anno dell’intero settore. 

Giovedì, 17 Settembre 2020 16:25

Mixer sett. 2020 - Tra Movida e Smart-working

Nella fase post-emergenziale da Covid-19, per il settore dei Pubblici Esercizi, quasi paradossalmente, sono esplose le problematiche collegate a due fenomeni opposti, eppure concomitanti: la movida e lo smart-working. 

Il fenomeno della movida non è di certo nuovo, come non lo è purtroppo quello della “mala-movida”, ma ha trovato nella sofferente clausura imposta dal lungo lockdown un detonatore, che ha acceso in alcuni il desiderio di eccessi e ha alimentato
patologie sociali come la violenza, il vandalismo e il disordine.

 

 

Iniziative / Il punto di congiunzione tra un atto di acquisto e un gesto di solidarietà. 

Fin dall’inizio dell’emergenza Covid 19 la ristorazione si è trovata a fronteggiare una situazione difficilissima, è stata tra i settori più colpiti e ne porterà a lungo le cicatrici, complice anche il calo di turisti e il fatto che molti lavoratori siano ancora in smartworking, con una perdita stimata di 22,6 miliardi di euro per il 2020.

Giovedì, 17 Settembre 2020 15:43

Mixer sett.2020 - Nessuno si salva da solo!

Fondo interprofessionale / Investire sulla formazione e sulle nuove competenze con la nuova programmazione di For.Te. 

Gli effetti del Coronavirus si sono abbattuti nelle nostre vite con una violenza inaudita e tra i settori economici più colpiti c’è quello dei pubblici esercizi con 50.000 imprese esposte al fallimento e 300.000 lavoratori che rischiano il posto di lavoro. Oltre il danno economico dunque si aggiunge un problema di natura professionale e sociale: la dispersione delle professionalità del capitale umano. 

La ripresa sarà lenta, ma la gravità della crisi evidenzia con prepotenza la necessità di pensare al tema della ricollocazione e riqualificazione professionale per tutti quei lavoratori sospesi, espulsi dal mercato del lavoro o in Cassa integrazione, e ci 

È stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la Legge n. 120/2020 di conversione, con modificazioni, del D.L. n. 76/2020 c.d. “Semplificazioni”, che ha apportato diverse modifiche al testo originario del Decreto.

Tra le novità maggiormente rilevanti per il settore dei pubblici esercizi si segnalano:

 

Martedì, 15 Settembre 2020 10:25

Pos unico per i buoni pasto attivo da oggi

Fipe-Confcommercio: “Battaglia vinta! Ora giù le commissioni”  
Riforma approvata lo scorso giovedì 10 settembre alla Camera e stamattina in Gazzetta Ufficiale. Cursano: “Risultato importante per la nostra Federazione. In un momento difficile come questo ogni aiuto è una boccata d’ossigeno per il comparto”

 

 

C’è tempo fino al prossimo 30 settembre per presentare al Comune nel quale è situato l’esercizio la richiesta di accesso alle agevolazioni per la riapertura e l'ampliamento di attività commerciali previsto dall’articolo 30-ter del D.L. n. 34/2019, c.d. “Crescita” (termine prorogato al 30 settembre con il D.L. n. 162/2019 cd. “Milleproproghe”).