Riportiamo a seguire l'intervento a Dritto e Rovescio (Rete 4) del 19 novembre di Roberto Calugi e Davide Rampello

Giovedì, 19 Novembre 2020 12:59

FAQ - DPCM 3 novembre 2020

Aggiornate al 19 novembre

Buongiorno, in zona arancione è possibile per un cliente che abita fuori dal Comune della mia pizzeria ordinare delle pizze da asporto e venire a ritirarle da noi?

Per le zone con scenario ad “elevata gravità” (c.d. aree arancioni), l’art. 2, comma 4 del DPCM del 3 novembre u.s. stabilisce il divieto di spostamento verso altri Comuni ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di studio o di salute o per svolgere attività oppure per “usufruire di servizi non disponibili nel proprio Comune”. In ordine a quest’ultima ipotesi di deroga, tra le FAQ del Governo viene citato, a titolo d’esempio, andare all’ufficio postale o a fare la spesa, qualora tali servizi non siano presenti nel proprio Comune. Ciò considerato, qualora nel proprio Comune non sia presente alcun esercizio che fornisca quella tipologia di servizio, è ragionevole ritenere che il cliente possa recarsi in un esercizio situato in un Comune limitrofo.

 

 

 

Giovedì, 19 Novembre 2020 10:29

Territorio cibo e città

Il presidente Stoppani interviene alla tavola rotonda “TERRITORIO CIBO E CITTÀ’” nell’ambito di Urbanpromo 2020. Al centro del dibattito il ruolo dell’enogastronomia come elemento qualificante del tessuto urbano.

 



L’assemblea 2020 di Fipe-Confcommercio che si è aperta stamattina con una tavola rotonda cui hanno partecipato il premier Giuseppe Conte e i ministri Bellanova e Franceschini, quest’anno non chiude i battenti. Al contrario resterà aperta fino alla fine della crisi determinata dalla pandemia da Covid-19. Una decisione, quella dei vertici della Federazione Nazionale dei Pubblici Esercizi, tutt’altro che simbolica: l’obiettivo concreto è quello di mettere a disposizione dei 340mila imprenditori del settore un canale diretto per far arrivare la loro voce direttamente al governo, in una fase drammatica per la categoria.

All’assemblea annuale di FIPE – Confcommercio hanno partecipato anche il premier Conte e i ministri Franceschini e Bellanova.  
Il presidente Stoppani: “Bene l’attenzione per il settore, ma servono più aiuti” 



Lunedì, 16 Novembre 2020 14:45

Covid, il grido d’allarme dei caffè storici

Fipe-Confcommercio: “A rischio un patrimonio nazionale” 

L’emergenza sanitaria provocata dal Coronavirus, che ha già sconquassato sia l’economia che il tessuto sociale del Paese, rischia di travolgere persino la nostra storia. Tra le attività maggiormente penalizzate da questo drammatico 2020, infatti, ci sono proprio i caffè nati tra il XVIII e il XX secolo lungo tutta la penisola. Luoghi d’incontro per artisti, intellettuali e politici che, seduti ai loro tavolini, tra un espresso e un amaro, hanno letteralmente scritto pezzi della nostra storia recente.

Dal 15 novembre e fino al 28 novembre p.v. potranno essere presentate le domande per accedere al contributo a fondo perduto dedicato alla filiera della ristorazione collegandosi al portale della ristorazione, ovvero, recandosi da domani, lunedì 16 novembre, negli orari di sportello, presso gli Uffici postali.

 

È stata pubblicata dall’INPS la circolare 129/2020 che fornisce indicazioni sulla sospensione dei versamenti contributivi previdenziali e assistenziali in scadenza nel mese di novembre 2020 prevista dal decreto legge n. 149/2020 il cosiddetto decreto “Ristori bis”.

Venerdì, 13 Novembre 2020 16:53

Bar e ristoranti sono luoghi sicuri

Fipe-Confcommercio: “La ricerca Nature conferma l’efficacia del distanziamento nei locali, proprio come accade in Italia” 
“Negli Stati Uniti sono state adottate misure diverse da quelle individuate in Italia. Nei nostri locali il distanziamento è obbligatorio dal momento della riapertura e ad oggi non si è generato alcun focolaio di contagio”. 

 

Con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate (prot. n. 0352471/2020) vengono definite le modalità e dei termini di presentazione dell’istanza, che potrà essere presentata a partire dal 18 novembre prossimo fino al 14 gennaio 2021, per il riconoscimento del contributo a fondo perduto per attività economiche e commerciali nei centri storici di cui all’art. 59 del provv. c.d. “Agosto” (istruzioni).