Martedì, 09 Maggio 2000 02:00

Sicurezza alimentare - "Mangiare Informati": l’UE invita a tavola

"Mangiare Informati": l’UE invita a tavola

Sapere cosa si mangia è importante, ma altrettanto importante è conoscere le procedure per un’alimentazione sana, corretta e completa. Già nel mese di luglio bar, ristoranti, esercizi commerciali e supermercati (unitamente alle scuole e alle maggiori imprese del settore alimentare) hanno contribuito alla distribuzione di oltre 10 milioni di copie del Decalogo della sicurezza alimentare nell’ambito della Campagna "Mangiare Informati" per l’educazione sulla sicurezza alimentare, promossa dall’UE e coordinata dalle Associazioni di consumatori. Ad ottobre, inoltre, i pubblici esercizi italiani hanno distribuito oltre 150mila copie di un Vademecum nutrizionale che, con poche e fondamentali regole, invita ad una corretta pianificazione alimentare: controllare le calorie, mangiare frutta e verdura a volontà, limitare il consumo dei dolci e del sale, bere molta acqua e pochi alcolici.
"Mangiare Informati" ha raggiunto una pluralità di soggetti: studenti, giovani, insegnanti, militari, medici di base e, attraverso i moltiplicatori di contatto come bar e ristoranti, l’intera comunità. Tra i partner della Campagna figurano non soltanto la Federazione Italiana Pubblici Esercizi, Mc Donald’s e Autogrill, ma anche Poste Italiane, Alitalia, Ferrovie dello Stato, Italgas, e Telecom Italia che forniranno i loro mezzi comunicativi per promuovere l’iniziativa: i messaggi sulla sicurezza alimentare appariranno anche sulle bollette di servizi d’interesse collettivo e sui grandi mezzi di trasporto.
"Mangiare Informati", coinvolgendo i principali mezzi audiovisivi (incluso Internet), ha stimolato un dibattito politico volto a mantenere un dialogo costante tra Istituzioni, imprese e cittadini, destinato a rafforzarsi e a proseguire nel futuro.
Una recente indagine FIPE-CIRM ha evidenziato come il 74% dei focolai di tossinfezione alimentare in Italia abbia origine nelle case private, spesso a causa di errate procedure di conservazione e cottura dei cibi. L’obiettivo di "Mangiare Informati" è quello di
entrare nelle cucine degli italiani, con lo slogan di mangiare bene per vivere meglio.
Letto 2756 volte