L’Emilia Romagna, con Ordinanza n. 35 del 14 marzo 2020, ha definito più nel dettaglio alcune misure già previste dal Governo con i DPCM dell’8, 9 e 11 marzo 2020.

In particolare, tale Provvedimento sembra voler chiarire la portata dell’art. 1, comma 1, punto 2), del DPCM dell’11 marzo 2020, che prevede, fino al prossimo 25 marzo, la sospensione “dei servizi di ristorazione”, disponendo che la sospensione si applichi a tutte le attività che prevedono la somministrazione ed il consumo sul posto e quelle che prevedono l’asporto (compresi preparazione di pasti da portar via “take-away” quali, a titolo d’esempio, rosticcerie, friggitorie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio che non dispongono di posti a sedere). Dunque, anche per dette attività resta consentito unicamente il servizio di consegna presso il domicilio o la residenza del cliente (nel rispetto delle misure di prevenzione igienico sanitarie) – cfr. pto 1.

 

Con Circolare del 14 marzo 2020, il Ministero dell’Interno ha chiarito che è da ritenere confermata la chiusura, nei giorni prefestivi e festivi, delle medie e grandi strutture di vendita, nonché degli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e i mercati.

 

Si è appena conclusa la conferenza stampa del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, congiuntamente al Ministro di Economia e Finanza Roberto Gualtieri e alla Ministra del Lavoro Nunzia Catalfo, a seguito del termine della riunione del Consiglio dei Ministri ove è stato approvato il DL c.d. “Cura Italia”.

 

È stata pubblicata nel supplemento del Bollettino Ufficiale del 13.03.2020 della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia la Legge regionale n. 3/2020 recante “prime misure urgenti per far fronte all’emergenza epidemiologica da COVID-19”, tra le quali figurano anche delle misure a sostegno delle imprese.

 

ATTIVITÀ CHE POSSONO ESSERE SVOLTE
(DPCM 11 marzo 2020)

Tabella riepilogativa

Pubblichiamo e aggiorniamo a seguire le principali domande e risposte pervenute in questi giorni dal settore dei Pubblici Esercizi in federazione.

Martedì, 17 Marzo 2020 17:32

#coronavirus Faq Pubblici Esercizi al 30-04

Pubblichiamo e aggiorniamo a seguire le principali domande e risposte pervenute in questi giorni dal settore dei Pubblici Esercizi in federazione.

CIRCOLARE n. 26 del 18 marzo 2020

Questa notte è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il Decreto Legge c.d. ”Cura Italia”, già in vigore, che prevede anche misure di sostegno al settore rappresentato, molte preannunciate nella lettera circolare del 16 marzo 2020. Tra le disposizioni di maggiore interesse figurano:

 

Mercoledì, 18 Marzo 2020 16:24

FOCUS ORDINANZA 17 MARZO 2020 REGIONE LAZIO

LE NUOVE RESTRIZIONI ORARIE NON SI APPLICANO AI PUBBLICI ESERCIZI NELLE AREE DI SERVIZIO (STRADE, AUTOSTRADE, STAZIONI FERROVIARIE ECC.) 
La Regione Lazio, con Ordinanza del 17 marzo 2020, ha introdotto misure di contenimento ancora più restrittive rispetto a quelle già previste a livello nazionale con i DPCM dell’8, 9 e 11 marzo 2020, prescrivendo, tra l’altro, nuovi limiti in ordine agli orari di apertura e chiusura degli esercizi commerciali ai quali, in virtù di quanto previsto dall’art. 1, comma 1, n. 1, del DPCM dell’11 marzo, è consentito restare aperti al pubblico, seppur garantendo il distanziamento interpersonale di un metro.

 

L’Agenzia delle Entrate ha emanato la risoluzione n. 12/E, con la quale si forniscono i primi chiarimenti relativi alla sospensione dei versamenti tributari e contributivi a seguito dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.