Lunedì, 19 Aprile 2021 10:35

Aggiornamento fasce di rischio: si riducono a tre le regioni in zona rossa

Il Ministero della Salute con le Ordinanze del 16 aprile 2021 ha disposto, con efficacia a partire da oggi, 19 aprile 2021, il passaggio in zona arancione della Regione Campania, mentre ha confermato la collocazione in zona rossa, fino al 30 aprile p.v., delle Regioni Puglia e Valle d’Aosta.

 

 

Si ricorda che, fino al 26 aprile 2021, si trova in zona rossa anche la Sardegna, ai sensi di quanto previsto dall’Ordinanza del 9 aprile 2021 (cfr. news Fipe).

In tutte le altre Regioni, per effetto di quanto previsto dal D.L. n. 44/2021 (cfr. news Fipe), trovano applicazione le misure previste per la zona arancione.

Di conseguenza, attualmente, nel territorio nazionale la situazione è la seguente:

  • in zona arancione: Abruzzo, Basilicata, Bolzano, Campania, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Lombardia, Liguria, Marche, Molise, Piemonte, Sicilia, Toscana, Trento, Umbria e Veneto.
  • in zona rossa: Puglia, Sardegna e Valle d'Aosta.

Per quanto di interesse per il comparto dei pubblici esercizi, occorre ribadire che le misure restrittive applicabili in zona rossa e in zona arancione sono le medesime. Per saperne di più consulta il nostro pratico specchietto illustrativo.

Tuttavia, è bene considerare che, come annunciato dal Presidente Draghi nella conferenza stampa tenutasi lo scorso 16 aprile, a decorrere dal 26 aprile saranno ripristinate le zone gialle. Le misure ivi applicabili saranno adottate con apposito Provvedimento governativo di prossima emanazione e di cui si darà notizia, una volta pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Per maggiori informazioni contatta la nostra Associazione territoriale a te più vicina!

Letto 691 volte