Martedì, 18 Agosto 2020 11:15

Chiarito il “rebus” dell’accesso al “fondo ristorazione”

Facendo seguito alla news Fipe sul DL c.d. Agosto - in cui veniva segnalata l’istituzione di un contributo a fondo perduto per le attività di ristorazione, mense, catering continuativo su base contrattuale che, nel periodo di marzo-giugno 2020, abbiano subito un calo medio di fatturato di almeno il 25% rispetto a quello dei corrispondenti mesi del 2019 – occorre segnalare che è stato pubblicato nella GU di ieri sera un avviso di rettifica  che modifica l’art. 58, comma 2 del DL n. 104/2020, consentendo l’accesso al contributo a tutte le attività sopra indicate, senza più limiti connessi alla data di costituzione delle stesse.

 

La Federazione aveva immediatamente segnalato al Governo l’errore materiale che limitava il beneficio alle sole attività economiche “avviate dopo il 2019”, escludendo così la maggior parte della platea degli esercizi a cui la norma era rivolta.

E’ invece ora chiaro che il contributo può essere richiesto, per quanto riguarda i soggetti che hanno avviato l’attività a decorrere dal 1° gennaio 2019, anche in assenza della perdita di fatturato sopra indicata.

 

18-08-2020

Letto 1043 volte