Giovedì, 27 Febbraio 2020 14:56

Emilia Romagna - provvedimenti

I provvedimenti Covid-19 della Regione Emilia Romagna

23-05 Decreto con il quale  si dispone la riapertura di alcune attività economiche e si comunica che con successiva Ordinanza saranno disciplinate le date di decorrenza e le linee guida da rispettare ai fini della ripresa delle attività, tra l’altro, delle discoteche

21-05 Decreto con il quale si anticipa al 23 maggio la riapertura delle attività degli stabilimenti balneari (inizialmente fissata per il 25 maggio 2020), nel rispetto delle indicazioni tecniche e operative definite dallo specifico protocollo regionale (“Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 in relazione allo svolgimento in sicurezza degli stabilimenti balneari e delle spiagge”).

17-05 Decreto n. 82 del 17 maggio 2020 con il quale la regione ha previsto le misure per le riaperture  (confronta il documento per la ristorazione e per  stabilimenti balneari)   Protocollo regionale, allegato n. 2 (per la ristorazione) - protocollo regionale, allegato n. 6,  (per stabilimenti balneari)

17-05   con la quale la regione ha previsto le misure per le riaperture (confronta il documento per la ristorazione e per  stabilimenti balneari)

30-04 ordinanza 30 aprile– L’Ordinanza reca disposizioni in ordine alla Fase 2 sul territorio regionale. In merito alla ristorazione, non è prevista alcuna disposizione particolare, ragion per cui, a partire dal 4 maggio, come confermato dalle FAQ pubblicate sul sito della Regione, quanto all’asporto “trovano applicazione le disposizioni di cui al DPCM 26 aprile 2020 e sono superate le disposizioni più restrittive di cui alle precedenti ordinanze regionali […] non è più necessaria quindi la previa prenotazione telefonica o on line

24-04 (Decreto n. 69 del 24 aprile 2020) che consente il take away nel rispetto di determinate condizioni

11-04 Ordinanza che riordina le misure restrittive applicabili sul territorio regionale, estendendone l’efficacia fino al prossimo 3 maggio. Per quel che concerne i pubblici esercizi:

viene esteso l’obbligo di sospendere l’attività dei servizi di ristorazione, già previsto dal DPCM 10 aprile 2020, a tutti gli esercizi che prevedono la somministrazione ed il consumo sul posto e quelli che prevedono l’asporto (ivi compresi rosticcerie, friggitorie, gelaterie, pasticcerie, pizzerie al taglio). Per tutte queste attività resta consentito il solo servizio di consegna a domicilio, nel rispetto delle disposizioni igienico sanitarie. Le aziende che preparano cibi da asporto all'interno di supermercati, o comunque in punti vendita di alimentari, possono continuare la loro attività ma possono soltanto effettuare la vendita, o la consegna a domicilio, dei cibi preconfezionati, senza prevedere alcuna forma di somministrazione o consumo sul posto. È sospesa l’attività di somministrazione di alimenti e bevande anche ove esercitata congiuntamente ad attività commerciale consentita ai sensi del DPCM  10 aprile 2020;

 -  possibilità di fare delivery anche nelle giornate festive del 25 aprile e del 1° maggio;

 - si prevede la chiusura al pubblico degli stabilimenti balneari e relative aree di pertinenza; l’accesso è consentito solo al personale impegnato in comprovate attività di manutenzione e vigilanza, anche relative alle aree in concessione o di pertinenza

04-04 Ordinanza che prevede diverse restrizioni degli spostamenti delle persone fisiche e prevede, in conformità con le disposizioni nazionali, che l’apertura degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande posti nelle aree di servizio e di rifornimento carburante è consentita solo ed esclusivamente lungo la rete autostradale

03-04 Ordinanza  contenente specifiche restrizioni valide per il territorio regionale fino al 13 aprile e ha definito misure restrittive per i territori della provincia di Piacenza e di Rimini e per il territorio del Comune di Medicina (Bo) e frazione di Ganzanigo;

03-04 Ordinanza Ministero della Salute, d'Intesa con il Presidente dell'Emilia Romagna (allegato)

25-03 ordinanza con cui si prevedono nuove misure per il trasporto pubblico e la proroga dell’ordinanza in materia di take-away, stabilimenti balneari, sanità privata;

24-03 ordinanza recante disposizioni riguardanti i territori delle province di Piacenza e Rimini che revoca le precedenti ordinanze n. 44 e n. 47

23-03 Decreto del 23 marzo 2020, con cui sono state previste ulteriori misure restrittive per il Comune di Piacenza.

21-03 Decreto del 21 marzo 2020 con il  quale ha disposto la chiusura di tutti gli esercizi commerciali (anche alimentari) nei giorni festivi,

18-03 decreto 18 marzo contenente ulteriori limitazioni sul territorio e chiusura di bar e tavole calde nei distributori di carburanti nei centri urbani.

16-03 ordinanza recante disposizioni restrittive per gli spostamenti con riferimento al territorio del capoluogo di Medicina e della frazione di Ganzanigo 

14-03 Ordinanza 14.03.2020 (in allegato)
10-03 Decreto (decreto in allegato)
24-02 Chiarimenti applicativi (Chiarimenti)

23-02 Ordinanza (Provvedimento)


Letto 95 volte