Mercoledì, 11 Marzo 2020 22:19

Coronavirus ultimi aggiornamenti 11 marzo

Informiamo che il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è appena intervenuto in diretta riferendo sulle ulteriori misure da adottare per arginare l’emergenza Coronavirus.  Pur in assenza di un testo scritto, vista l'eccezionalità delle misure annunciate, si riporta di seguito un recap dei punti trattati. Priorità. Nelle scelte assunte finora sono stati presi in considerazione tutti gli interessi in campo, compresi quelli economici. Al primo posto c’è però la salute degli italiani. Attività commerciali.

Si prevede la chiusura, su tutto il territorio nazionale, di tutte le attività commerciali e di vendita al dettaglio, come pub, ristoranti (tranne servizi a domicilio), mense e servizi alla persona come parrucchieri, centri estetici e mense.

Uniche eccezioni negozi di beni alimentari, farmacie e parafarmacie. Attività produttive. Bisogna adottare il lavoro agile, incentivare le ferie e i congedi retribuiti. Restano chiusi i reparti aziendali non indispensabili per la produzione.

Industrie e fabbriche continueranno ad operare a condizione di adottare adeguati protocolli di sicurezza. Sono previsti incentivi per misure adeguate come ferie anticipate e turnazione. Servizi essenziali. Restano garantiti i servizi essenziali come trasporti, servizi bancari, trasporti, postali e assicurativi, Approvvigionamento alimentare. Restano garantite le attività del settore agricolo, zootecnico e di distribuzione alimentare. +

Nuove misure. Il Presidente non ha escluso che se la situazione non migliorerà saranno adottate nuove misure più restrittive. Commissario. Sarà a breve nominato Commissario Domenico Arcuri, AD di Invitalia, soprattutto per rafforzare l’approvigionamento di apparecchiature medicali.

Sarà responsabile principalmente delle terapie intensive, dell’approvvigionamento dei macchinari e della loro installazione in strutture apposite.

Arcuri affiancherà Borrelli e la Protezione Civile. Le misure sopra enunciate dovrebbero essere adottate già a partire da domani tramite un nuovo DPCM, che non mancheremo di condividervi non appena possibile.

 

11-03-2020 ore 22:20

Letto 3653 volte