Giovedì, 29 Settembre 2011 13:31

GIORNATA MONDIALE DEL TURISMO INTERVENTO DI LINO ENRICO STOPPANI

foto_presidente

GIORNATA MONDIALE DEL TURISMO INTERVENTO DI LINO ENRICO STOPPANI

Non le ha mandate a dire, il presidente Lino Stoppani. Con la dovuta eleganza, educazione e signorilità che lo contraddistinguono, ma impavido di fronte al Ministro del Turismo e al Governatore della Lombardia, Stoppani ha snocciolato tutte quelle che sono le criticità irrisolte del pubblici esercizi.

La premessa del suo discorso al Pirellone per il convegno del 27 settembre, Giornata Mondiale del Turismo, era chiara: «Il ruolo del rappresentante di categoria ha oggi una doppia funzione».
Con questo incipit, preludio al concetto di carezza e polso fermo, il presidente Fipe ha lanciato la sfida ad uno dei componenti del tavolo governativo, l’Onorevole Michela Vittoria Brambilla, e al presidente della Regione, Roberto Formigoni.
Il secondo paragrafo ha mantenuto, infatti, lo stesso passo: «La prima (funzione, ndr) è quella di esprimere apprezzamento e ringraziamento al ministro Michela Brambilla per l’iniziativa di dedicare la Giornata Mondiale del Turismo alla Ristorazione, con l’obiettivo evidente di valorizzarne ruolo, importanza e potenzialità per lo sviluppo del Sistema Turismo nel nostro Paese». Ed ecco quindi il non venir meno al compito di apprezzare l’intento del Ministro nel riconoscere finalmente che i pubblici esercizi sono i veri ambasciatori della promozione del nostro territorio, sia verso gli stranieri, sia verso gli stessi italiani.
Poi, nel suo discorso, il presidente Stoppani è partito all’attacco e ha messo a segno la prima stoccata: «Solo questo sarebbe già un grande merito, vista la scarsa considerazione che il settore, a volte, raccoglie dall’opinione pubblica, dai media, dalla stessa politica, atteggiamento spesso favorito da alcune colpe, negligenze e debolezze che ancora lo penalizzano, ma anche e soprattutto da pregiudizi, superficialità e scarsa attenzione ai valori che invece lo accompagnano». Non va bene, dice in pratica il presidente Stoppani, che ci si ricordi di questo settore, quello dei pubblici esercizi, volano fondamentale di un turismo che da solo dovrebbe essere in grado di ribaltare la cattiva sorte dell’economia italiana, soltanto con un convegno per celebrare la Giornata Mondiale. Non va bene neanche l’idea che la gente si è fatta dei ristoranti visti come evasori fiscali, un po’ imbroglioni e neanche troppo attenti alle normative igienico sanitarie. Non va bene – dice in sostanza il Presidente – perché a questa immagine continua a non fare da contraltare un’immagine molto più veritiera della responsabilità sociale di cui i ristoratori si fanno carico in termini di salvaguardia delle tradizioni, difesa del patrimonio culturale, valorizzazione dei prodotti del territorio.    
(1. Continua nei prossimi giorni)

visualizza i ristoranti che aderiscono

intervento del Presidente Lino Enrico Stoppani alla Giornata Mondiale del Turismo

visualizza il protocollo

link correlati:

FIPE A BRAMBILLA: BENE IL TURISMO, MA BISOGNA MIGLIORARE

TURISMO: FIRMATO PROTOCOLLO D’INTESA FIPE-BRAMBILLA

MINISTRO BRAMBILLA ALLA GMT

PIÙ GUSTO AL TURISMO CON I PIATTI DELLA TRADIZIONE

CONTINUA A SALIRE IL NUMERO DI COLORO CHE SOSTENGONO LA GIORNATA MONDIALE DEL TURISMO

ADERISCI ANCHE TU

HANNO ADERITO

ASSEMBLEA FIPE E GIORNATA MONDIALE DEL TURISMO 

FIPE ADERISCE ALLA GIORNATA MONDIALE DEL TURISMO 

sito ufficiale dell'Organizzazione Mondiale del Turismo

sito ufficiale della Giornata Mondiale del Turismo

{jcomments on}

Letto 2939 volte