Giovedì, 16 Maggio 2019 17:52

Firmato il nuovo CCNL per i dipendenti delle sale bingo

Dopo una approfondita negoziazione è stato sottoscritto nella tarda sera di ieri, 15 maggio, il rinnovo dell’Accordo Nazionale di Lavoro per i dipendenti delle Gaming Hall, le sale specializzate per l’offerta del Bingo e degli altri giochi pubblici regolamentati.

L’Accordo, che costituisce una parte speciale del più ampio CCNL del settore dei Pubblici Esercizi 8 febbraio 2018, è stato firmato dalla FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi), in rappresentanza delle più importanti società del settore e da FILCAMS CGIL, FISASCAT CISL e UILTuCS in rappresentanza dei lavoratori.

Il nuovo impianto contrattuale risponde alla profonda trasformazione ed evoluzione che ha registrato negli ultimi vent’anni il settore del gioco regolamentato, il quale ha garantito una costante emersione dell’offerta di gioco illegale. 
Tutto questo in presenza di una crescente disarticolazione dei livelli legislativi nazionale, regionale e comunale che ha comportato, in molti casi, una ampia compressione della capacità di offerta regolamentata nel territorio con inevitabili effetti di incertezza della continuità della gestione imprenditoriale.

Il settore delle gaming hall, che garantisce significativi livelli occupazionali diretti oltre che nell’indotto in oltre 200 sale da gioco in Italia e per un insieme di lavoratori superiore ad 8.000, ha inteso affrontare questa situazione anche con la revisione, nel senso della polivalenza, delle figure professionali che garantiscono i servizi di intrattenimento proposti dalle aziende specializzate di gioco.

In particolare il nuovo sistema di classificazione del personale in 5 livelli è stato sviluppato sia nell’ottica della incentivazione alla crescita professionale e personale che dello sviluppo di opportunità di reciproca flessibilità tra dipendenti ed aziende, per gestire tanto i picchi di lavoro quanto le situazioni nelle quali, per fattori esterni, le aziende siano costrette a riorganizzare l’attività dei siti produttivi, potendo tuttavia beneficiare in tali fasi delle differenti competenze dei lavoratori.
“Favorire la migliore organizzazione e qualificazione del lavoro nei luoghi specializzati intende dimostrare il contributo importante di questi esercizi all’offerta regolamentata di gioco con vincite in denaro in Italia. Le innovazioni previste dal contratto – dichiara FIPE- garantiranno una maggiore flessibilità operativa, contribuiranno al recupero di produttività necessario per sostenere gli investimenti e rafforzeranno lo sviluppo del comparto per una professionalizzazione dell’offerta capace di garantire sia la legalità che la realizzazione di condizioni di tutela di tutti i cittadini in un settore sensibile come quello dei giochi in denaro”.

 

link correlati:

Accordo Sale Bingo firmato il 15-05-2016


Roma, 16 maggio 2019

Letto 1126 volte