Marted├Č, 12 Febbraio 2019 11:46

Fipe e Tripadvisor, on line dall'11 febbraio la nuova classificazione che distingue i ristoranti dai locali senza servizio al tavolo

Al via ufficialmente sulla piattaforma il nuovo sistema di classificazione per consentire agli utenti di trovare con facilità il ristorante più adatto alle proprie esigenze, evitando commistioni tra ristoranti da un lato e locali senza servizio al tavolo dall’altro. Un obiettivo che Fipe ha perseguito con tenacia a livello italiano e che TripAdvisor ha condiviso estendendolo a tutti i Paesi nel mondo nei quali la piattaforma opera.

Cercare il giusto ristorante in rete da oggi sarà molto più semplice. A partire da lunedì 11 febbraio TripAdvisor ha attivato online un nuovo sistema di classificazione che consentirà una più agevole distinzione dei ristoranti con servizio al tavolo. Un risultato storico che costituisce il primo passo della cosiddetta "soluzione Fipe" per una più efficace categorizzazione dei ristoranti e per favorire modalità di ricerca più mirate. Questa soluzione è il risultato del proficuo lavoro di collaborazione sviluppato con la componente italiana della società ed è stata condivisa tra la Federazione Italiana Pubblici Esercizi e i vertici di TripAdvisor nell'incontro dello scorso luglio presso il quartier generale londinese dell’azienda. 
"Un traguardo importante per il mondo della ristorazione su scala globale, frutto di un impegno tutto italiano per rispondere ad un'esigenza più volte espressa dalle nostre imprese e dagli utenti - commenta Aldo Mario Cursano, Vice Presidente Vicario di Fipe -. In questi anni abbiamo sempre ribadito l'importanza di una diversa segmentazione delle categorie per evitare l'improprio accostamento tra ristoranti da un lato e take-away dall’altro e agevolare gli utenti nel processo di selezione del locale più adatto alle diverse esigenze e necessità. TripAdvisor ha saputo ascoltare le voci provenienti dal nostro mondo, attivando con Fipe una proficua sinergia, che da oggi porterà a tutti un beneficio concreto. Un primo passo importante nella direzione da noi sempre auspicata, insieme al reciproco impegno per mantenere elevato il livello di attenzione nei confronti di possibili usi impropri della piattaforma". 
"La lunga collaborazione con Fipe si dimostra per l’ennesima volta forte e proficua: grazie alla nuova categorizzazione su cui stiamo lavorando insieme da tempo, siamo giunti a una soluzione di cui beneficeranno non solo l’associazione, i ristoranti e il sito stesso ma anche gli utenti, e il tutto non solo in Italia ma a livello globale” ha dichiarato Valentina Quattro, portavoce di TripAdvisor in Italia. “Da oggi i consumatori potranno infatti trovare su TripAdvisor esperienze sempre più specifiche rispetto a quello che cercano. Un traguardo importante per tutti che siamo certi migliorerà l’esperienza sia lato utenti sia lato proprietari”.
Sul piano pratico la nuova categorizzazione su TripAdvisor prevede la presenza dei soli ristoranti con servizio nell’indice di popolarità di una determinata destinazione, mentre la ristorazione senza servizio al tavolo rimane come filtro di ricerca, come già avviene per bar e pasticcerie. Continuerà inoltre a restare attivo il filtro sulla fascia di prezzo, essenziale per determinare il livello e la tipologia di ristorazione che si intende scegliere. 
Con il potenziamento delle categorie di ristoranti Fipe e TripAdvisor incrementano una pluriennale collaborazione finalizzata a favorire un corretto avvicinamento delle imprese della ristorazione al mondo della rete e dell'innovazione digitale. 
Tra le prossime attività in programma, Fipe e TripAdvisor continueranno in particolare a lavorare per: 
• Un monitoraggio congiunto, da parte dell’associazione e di TripAdvisor dei contenuti sulla piattaforma per segnalare e cercare di risolvere possibili problematiche degli esercenti sul sito, comprese quelle legate alle recensioni. 
• Il rapporto congiunto sulla reputation online della ristorazione italiana. Una volta all’anno Fipe e TripAdvisor si confronteranno intorno ai risultati che il mondo della ristorazione italiana ha raggiunto nell’opinione degli utenti anche in rapporto ai principali competitor del Paese.
• La formazione, online o offline, ai soci Fipe per aiutarli a trarre il meglio dalla loro presenza su TripAdvisor.


Ufficio Stampa FIPE Roma, 12 febbraio 2019 

Letto 514 volte