Mercoledì, 13 Gennaio 2016 11:47

Mixer dic. 2015/gen. 2016 - Terrorismo e Pubblici Esercizi

Gli attentati di Parigi hanno sconvolto il mondo, seminando comprensibili nuove preoccupazioni e paure tra la gente, ponendo interrogativi sul futuro di pace e di rispetto tra i popoli, senza i quali non cresce nessuna civiltà.
I fatti terroristici hanno avuto come diretto bersaglio anche le nostre attività, mettendo in apprensione operatori e in discussione, invece, un modo di vivere, che fa della convivialità, della socialità, dello stare insieme un elemento di forza delle società occidentali.

I teatri e i ristoranti, cioè, sono colpiti non solo perché bersaglio facile ed indifeso, ma anche perché costituiscono la manifestazione più naturale di un modo di concepire la vita, dove la musica, lo spettacolo,la cucina, l’intrattenimento in genere, esprimono
fattori di aggregazione, di dialogo, di confronto, di rafforzamento di sentimenti di rispetto e amicizia, di accrescimento culturale, evidentemente non apprezzati ed osteggiati da chi ha visioni ed orientamenti diversi sui comportamenti sociali.

leggi l'intero articolo a cura di Lino Enrico Stoppani su Mixer di dicembre 2015/gennaio 2016 allegato.

 

Gli altri articoli a cura Fipe su Mixer dicembre 2015/gennaio 2016:

JOBS ACT, la riforma delle mansioni - a cura di Silvio Moretti
I consumi ripartono - a cura di Luciano Sbraga


link correlati:

www.mixerplanet.it 

http://www.mixerplanet.com/RIVISTE/Mixer/282/

http://www.mixerplanet.com/archivio-sfogliabili/

Letto 2559 volte