Interventi del Presidente

“Auspichiamo sia il primo passo per la riorganizzazione del sistema”

L'intervento legislativo che ribadisce la non cumulabilità dei Buoni Pasto si spera sia solo il primo passaggio per riordinare un settore, oggi caratterizzato da degenerazione dello strumento e molta anarchia sul suo utilizzo”, ha dichiarato in una nota il presidente di FIPE, Stoppani.

Infatti tra gare di appalto al massimo ribasso, aggiudicato senza apparenti economicità per gli aggiudicatari, la giungla degli onerosi obbligati servizi aggiuntivi e l'utilizzo irregolare dei buoni pasto per acquisti di bene di ogni genere, stanno snaturando uno strumento formidabile di welfare aziendale.

MERCATO E LE SUE STRANEZZE
Il Mercato è la determinante di ogni affare e una parola così semplice racchiude una complessità di fattori e variabili, spesso anche inspiegabili, che determinano l’esito (successoo fallimento) delle iniziative economiche dell’uomo. 

“SONO DAVVERO POCHI GLI ESERCENTI CONTENTI SPERIAMO NEL FINALE”

Siamo anche preoccupati per il dopo: ci manca solo che il sito diventi una nuova Gardaland


LINO Stoppani, presidente di Epam, l’associazione dei pubblici esercizi di Confcommercio: è cambiato qualcosa per i vostri affari nell’ultimo mese?
«Sappiamo dai dati degli alberghi e delle carte di credito che la domanda estera è cresciuta: ci sono più stranieri, ma questo non compensa la migrazione dei milanesi e degli italiani in generale verso il sito».
Eppure il sindaco ha citato il successo della Darsena.

RISTORAZIONE E RATING ALIMENTARE

I l tema della concorrenza nel settore è sempre di grande attualità, non solo per il continuo espandersi dei fenomeni di abusivismo e di concorrenza sleale provenienti da falsi agriturismi, circoli privati o feste varie, per i quali il settore segue fiducioso l’avanzamento della giusta Riforma sul Terzo Settore, che li dovrebbe ridimensionare, ma anche per le continue aperture normative offerte ad attività in sofferenza commerciale, che ledono il principio “stesso mercato, stesse regole”.

RISTORAZIONE E AGRICOLTURA

I rapporti tra Ristorazione e Agricoltura sono spesso caratterizzati da conflittualità, anziché di sana collaborazione, finalizzata a promuovere e valorizzare settori con molte affinità e interessi comuni.

Martedì, 21 Aprile 2015 13:53

Mixer aprile 2015: Expo: ristoranti o mense?

EXPO: RISTORANTI O MENSE?
I GRANDI CUOCHI HANNO UN NUOVO E IMPORTANTE RUOLO SOCIALE
Premetto che ognuno è libero di avere (e sostenere) le proprie opinioni, e sulla libertà di espressione in tutto il mondo, dopo i fatti di Parigi, con l’assalto omicida alla redazione di Charlie Hebdo, si è rafforzato il principio della tolleranza e del rispetto delle idee degli altri, sul quale costruire una società migliore.

LOTTA ALLA MAFIA ED ALLA CORRUZIONE NEGLI APPALTI PUBBLICI

Importante dibattito, anche alla luce delle recenti cronache, sulla prevenzione del rischio d'infiltrazione mafiosa e repressione della corruzione negli appalti.

 

AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA

IN VISTA DI EXPO 2015, LA RISTORAZIONE STA SVILUPPANDO COMPORTAMENTI VIRTUOSI
Expo sta entrando nel vivo e con l’avvicinarsi dell’apertura, si sviluppa anche la giusta dose di adrenalina, utile a rimediare inevitabili errori o carenze organizzative.

Giovedì, 12 Febbraio 2015 11:06

Mixer feb. 2015 - La rabbia incanalata

LA RABBIA INCANALATA
ABBIAMO ARCHIVIATO IL 2014 CHE HA PORTATO POCO DI BUONO, ALMENO PER LE NOSTRE IMPRESE, E AFFRONTIAMO IL 2015 PIENI DI SPERANZE, CHE CONVIVONO CON ALTRETTANTE ANSIE E NUOVE PREOCCUPAZIONI

La sfida che ci aspetta sta nello sbloccare un Paese fermo, avviato verso un declino che non merita, anche perché esistono ancora imprese e persone perbene, che lottano e si sacrificano ogni giorno per contrastare l’evidente decadimento.

Lunedì, 22 Dicembre 2014 01:00

Dic. 2014 - Gen. 2015 Cavaliere e Cameriere

punto_presidente

CAVALIERE E CAMERIERE

L’ITALIA E GLI ITALIANI SCONTANO UN DEFICIT DI AUTOSTIMA CHE CI PORTA A SOPRAVVALUTARE I PROBLEMI E A SOTTOVALUTARE LE NOSTRE CAPACITÀ E QUALITÀ

Fare il rappresentante di categoria offre spesso straordinarie opportunità di confronto e di ascolto, nelle quali dovrebbero poi fertilizzarsi anche competenze e qualità sindacali. Tra queste, la recente partecipazione all’Assemblea dei Cavalieri del Lavoro, concentrato di eccellenze imprenditoriali.