Interventi del Presidente

Giovedì, 28 Novembre 2019 15:23

Primo rapporto sul gioco pubblico

E’ stato presentato, il 28 novembre 2019 presso la sala Orlando di Confcommercio- Imprese per l'Italia, il primo rapporto sul gioco pubblico a cura di Acadi, l’Associazione dei Concessionari di Giochi Pubblici aderente a Confcommercio.
Il Presidente Lino Enrico Stoppani era tra i relatori. A seguire riportiamo l’ abstract del suo intervento. 

 

Assemblea Elettiva: tempo di bilanci, tempo di scelte 

Questa Assemblea non è dedicata ad un tema di discussione e di interesse sindacale, come ci siamo abituati negli ultimi anni, ma si è voluto che rimanesse una “semplice” Assemblea Elettiva, per dare il giusto rilievo a quello che, lungi dall’essere un momento interlocutorio, rimane un momento centrale nella vita associativa: il momento elettorale.

 

Ritorno sui temi della sostenibilità – ambientale, sociale ed economica – perché in questi mesi la cronaca ci è tornata molte volte, ma anche perché sembra stia avverandosi un passaggio epocale, segnalato dalla giovanissima generazione che sta alimentando l’onda dei movimenti del “FridaysForFuture”, con il loro drammatico e urgente messaggio sul degrado ambientale, e dagli economisti del “SaturdaysForFuture”, che vorrebbero far diventare il sabato, dove tradizionalmente si concentrano gli acquisti delle famiglie, occasione di sensibilizzazione per migliorare le abitudini di spesa.

Lunedì, 14 Ottobre 2019 15:08

Mixer ott. 2019 - Quote Rosa in cucina

La questione femminile è, con quella giovanile, tema di profondo interesse, grande attenzione, rilevante importanza e molto complesso, che va dai delicatissimi temi della violenza sulle donne a quelli della produttività, e interessa trasversalmente la società, tanto da essere recentemente finito… anche dietro ai fornelli.

 

Giovedì, 12 Settembre 2019 16:40

Mixer set. 2019 - Tra fortuna e talento

L’analisi “costi/benefici” è sempre stata la base sulla quale qualsiasi persona, non necessariamente imprenditore, prende le sue decisioni.
Ogni scelta, cioè, è normalmente connessa alla risoluzione di un dilemma economico, affiancato da un esercizio di logica, che porta poi a scelte (o rinunce) in funzione del peso e dal confronto delle due citate componenti principali del processo decisorio.
I problemi intervengono quando i singoli elementi o le circostanze sono indeterminate o condizionate da fattori che vanno oltre le conoscenze del singolo e la soluzione diventa un “viaggio di esplorazione dell’incognito”, come la definisce il sociologo ed economista Friedrich A. von Hayek, la cui realizzazione diventa un processo di implementazione e aggiustamento progressivo.
Sembrano ragionamenti complessi, ma in un mondo che ogni giorno accresce la sua complessità, sono anche ragionamenti di grande attualità; basti pensare alla TAV e alle carenze infrastrutturali del nostro Paese, con le discussioni tra gli interventisti e i contrari, tra efficienza economica ed equità sociale, passando per i grandi temi della sostenibilità ambientale, sui quali ognuno porta la sua esperienza, le sue sensibilità, le sue competenze oltre che i propri legittimi interessi.

leggi l'intero articolo di Lino Enrico Stoppani pubblicato su Mixer di settembre 2019 in allegato

 

link correlati:

www.mixerplatet.com

https://www.mixerplanet.com/RIVISTE/Mixer/319/ 

 

Tra gli operatori del nostro settore – e non solo – sta girando in queste settimane un appello, inedito nella forma, del mondo della ristorazione alle Istituzioni italiane, promosso dalla Fipe. 
S’intitola “Per Non Mangiarsi Il Futuro” e dentro sono state condensate le preoccupazioni, il malessere e le aspettative dei nostri imprenditori, esprimendo “che cosa” vogliamo, ma sottintendendo anche una visione di “chi siamo” e soprattutto di “chi vogliamo essere” per il nostro Paese.

Dallo scorso 2 maggio – cinquecentenario dalla scomparsa del più noto genio italiano, simbolo del Rinascimento – si sono avviati i 6 mesi di celebrazione di Leonardo da Vinci, con una giusta serie di lodevoli iniziative.
Per coincidenza, a quattro anni esatti dall’inizio di “Expo Milano 2015” dedicato all’alimentazione sostenibile, il nostro Paese si mobilita intorno ad un altro motivo di orgoglio, di espressività e identità.

I temi della sostenibilità ambientale continuano ad essere di grande attualità, non solo per i continui allarmi sullo stato di salute della Terra, che arrivano da climatologi, ambientalisti ed ecologisti, ma anche per una nuova e più attenta sensibilità che il problema raccoglie da una fascia sempre più ampia della popolazione mondiale.

Vittimismo e complesso d’inferiorità sono spesso due compagni di viaggio, con una declinazione tutta italiana della “sindrome di Calimero”, quella del pulcino tutto nero del Carosello, che è sempre di grande attualità. Il sociologo Mauro Magatti l’ha recentemente chiamata “vittimismo nazionale” che produce “una diffusa deresponsabilizzazione e la pretesa di benefici dallo Stato, anche indipendentemente dal merito e dalle reali possibilità”.

Il “Bocuse d’Or” sta all’alta cucina un po’ come il “Pallone d’oro Fifa” sta ai campioni del calcio: è un riconoscimento prestigioso e ambito, assegnato nel corso di una serrata competizione internazionale, che, grazie alle capacità organizzativee di marketing dei suoi promotori, sta diventando sempre più importante.

Pagina 1 di 13