Con l’ingresso in zona bianca, i Pubblici esercizi del Friuli Venezia Giulia, della Sardegna e del Molise ripartono a pieno regime.
Da oggi, infatti, nei 9mila bar di queste tre regioni sarà possibile finalmente ricominciare a bere il caffè al bancone. 

“Ci auguriamo che le indiscrezioni delle ultime ore vengano confermate e l’assurdo limite dei 4 commensali per tavolo anche all'aperto nelle zone bianche finalmente rimosso.

Con Ordinanza del 4 giugno 2021, appena pubblicata in Gazzetta Ufficiale, e efficace a partire da domani, 6 giugno 2021, il Ministero della Salute prova a fare finalmente chiarezza con riferimento al tema del numero massimo consentito di commensali seduti al medesimo tavolo in zona bianca.

Con Ordinanza del 18 giugno 2021 il Ministero della Salute ha disposto, con efficacia a partire da oggi, 21 giugno,

E’ stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DPCM 2 marzo 2021, in vigore a partire dal prossimo 6 marzo ed efficace fino al 6 aprile 2021 (eccezion fatta per le disposizioni sulla zona “bianca”, in vigore già da ieri, 3 marzo 2021).
È bene evidenziare fin da subito che, eccezion fatta per la sospensione delle attività che abbiano luogo in sale da ballo o discoteche anche in zona bianca, il nuovo DPCM non prevede modifiche di rilievo per il regime giuridico applicabile al settore dei pubblici esercizi e conferma l’impianto normativo del precedente, con i 4 distinti regimi di misure restrittive a seconda dello scenario di rischio in cui verranno collocate le diverse realtà territoriali (c.d. aree “bianca”, “gialla”, “arancione” e “rossa”).

Con le Ordinanze del 5 marzo 2021 (pubblicate in Gazzetta Ufficiale il 6.03.2021) il Ministero della Salute colloca, a partire da oggi, 8 marzo 2021, e fino al prossimo 22 marzo 2021:

Con il D.L. n. 30 del 13 marzo 2021, il nuovo Governo, considerato l’evolversi della situazione epidemiologica e il carattere particolarmente diffusivo della pandemia, in vista delle festività pasquali ha ritenuto di integrare il quadro delle vigenti misure di contenimento previste dal DPCM del 2 marzo u.s (cfr. news Fipe).

Con le Ordinanze del 2 aprile 2021 il Ministero della Salute ha confermato, fino al 20 aprile 2021, la collocazione in zona rossa delle Regioni Calabria, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Toscana e Valle d’Aosta, mentre ha disposto il passaggio in zona arancione delle Regioni Marche e Veneto e della Provincia autonoma di Trento.

Facendo seguito alla news Fipe relativa all’Ordinanza con la quale il Ministero della Salute ha definito il limite massimo di commensali che possono essere seduti allo stesso tavolo in zona bianca (max 6 al chiuso, salvo che siano tutti conviventi – limite applicabile fino al 21 giugno - e nessun limite all’aperto), si rende noto che con ulteriore Ordinanza, datata anch’essa 4 giugno 2021, con effetti a partire da oggi, lunedì 7 giugno 2021, lo stesso Ministero ha disposto la collocazione in zona bianca delle Regioni Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto.

Prevale il bianco nella penisola

Con Ordinanza dell’11 giugno 2021 il Ministero della Salute ha disposto, a partire da oggi, 14 giugno, il passaggio dalla zona gialla alla zona bianca delle Regioni Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte, Puglia e della Provincia autonoma di Trento.