Martedì 16 giugno, alle ore 9.00, la sala “Cerroni” di Fipe-Confcommercio ospiterà il Workshop organizzato da Hotrec (European Trade Association of Hotels, Restaurants and Cafès) e sponsorizzato da Silb-Fipe, sull’intrattenimento notturno.
L’incontro vedrà la partecipazione di diversi rappresentanti di organizzazioni di categoria europee (Francia, Spagna, Belgio, tra le altre) e avrà l’obiettivo di discutere delle principali tematiche relative al mondo della notte in Europa: politiche europee sull’alcool, normative nazionali, inquinamento acustico.

“MINORENNI? ALCOOL, NO GRAZIE”

Entra nel vivo la campagna di sensibilizzazione di SILB-FIPE sui rischi connessi all’abuso di alcool promossa nell’ambito dello “EU Alcohol and Health Forum”. I minorenni sono la fascia più sensibile e fragile della nostra società, proprio per questo SILB-FIPE, organizzazione di categoria che attualmente rappresenta in Italia il 95 % dei locali di intrattenimento danzante, si impegna affinché le discoteche del territorio italiano siano sensibilizzate e formate sul comportamento da adottare nei confronti dei minori che desiderano avvicinarsi alle bevande alcoliche.

Cursano a Mi Manda Rai 3

Dopo tragedia discoteca a Corinaldo (AN), si riapre dibattito sul rispetto delle norme di sicurezza. Il vicepresidente vicario Fipe Aldo Cursano ne parla su Rai 3

Si è svolta ieri, presso la sede di Confcommercio Roma, l’assemblea ordinaria per l’elezione degli organi associativi del SILB – associazione italiana imprese di intrattenimento da ballo e di spettacolo -, che ha riconfermato presidente per il prossimo quinquennio, Maurizio Pasca, imprenditore salentino.

Momento di fondamentale importanza nella due giorni dedicata ai locali da ballo, sarà il convegno "Movida e turismo: il divertimento fa bene al Pil, regole e opprotunità".
Il 14 e 15 novembre a Firenze, il Silb Confcommercio (Associazione Italiana Imprese di Intrattenimento di Ballo e di Spettacolo) organizza il suo 31° Congresso Nazionale. Momento di fondamentale importanza nella due giorni dedicata ai locali da ballo, sarà il convegno "Movida e turismo: il divertimento fa bene al PIL.

Il Sottosegretario Bianchi: “Intrattenimento danzante è forma di turismo sano e sicuro”.
Genera un volume d’affari complessivo di 5,3 miliardi di euro ed è legata a doppio filo all’offerta turistica italiana. È “l’economia della notte”, un settore economico importante capace di generare sviluppo, occupazione qualificata e gettito erariale.

Il Presidente di SILB-FIPE Maurizio Pasca è stato confermato alla Presidenza di ENA, l’European Nightlife Association, l’organizzazione che riunisce tutte le associazioni europee delle imprese attive nel settore dell’intrattenimento e della nightlife. La conferma è avvenuta nel corso dell’ultima riunione di ENA, svolta a Parigi. Pasca oltre guidare il SILB-FIPE, l’Associazione Italiana Imprese di Intrattenimento da Ballo e Spettacolo e aderente a Confcommercio, è anche Vice Presidente Nazionale della stessa FIPE, la Federazione Italiana Pubblici Esercizi.

La notte, per le grandi opportunità di sviluppo turistico e per le sue valenze economiche, culturali e collettive, non può essere considerata residuale rispetto al resto dei contesti sociali ed imprenditoriali che connotano il territorio.
La complessità del vivere notturno può e deve essere affrontata in modo propositivo, con tutte le istituzioni coinvolte, le amministrazioni locali, il mondo associativo al fine di

La notte è un’opportunità da cogliere, un valore da preservare. Il convegno “Tenera è la notte” andato in scena presso il Castello Carlo V di Lecce il 27 e il 28 novembre u.s, sembra aver messo tutti d’accordo: il Prefetto di Lecce, Claudio Palomba, secondo il quale “il fenomeno della notte non deve essere visto solo come un mero controllo delle forze dell’ordine in chiave repressiva”; il Sindaco di Rimini, Andrea Gnassi, per il quale è necessario “un patto comune che veda impegnati istituzioni e privati nel rilancio di una buona movida”; l’onorevole Sergio Pizzolante che si mostra favorevole ad un rinnovamento del modello dell'economia dell'intrattenimento notturno "seguendo quanto fatto in Inghilterra dove hanno affrontato e contenuto il fenomeno degli hooligans e dello sballo notturno nei pub mettendo a sistema la notte".