ECCO LE NUOVE TARIFFE PER IL PAGAMENTO E LE PRINCIPALI NOVITÀ DA CONOSCERE
Dal 1° gennaio 2017 per gli esercenti sarà possibile usufruire di nuove tariffe per il pagamento a SIAE dell’abbonamento annuale per la musica d’ambiente, ovvero quella utilizzata quotidianamente da bar, ristoranti, pizzerie, ecc. come accompagnamento nella loro attività. FIPE e SIAE hanno infatti siglato l’11 luglio scorso un nuovo accordo tariffario che va a sostituire il vecchio accordo del 1963 – fino ad oggi in vigore – e che porterà ad una svolta che si può definire epocale sia in termini di definizione delle tariffe che di semplificazione degli adempimenti, fermo restando lo sconto da sempre applicato per gli associati della Federazione.

• La Federazione Italiana Pubblici Esercizi ha portato alla Camera dei Deputati le istanze degli operatori del settore per la gestione collettiva dei diritti d’autore.
• Il decreto legislativo tocca nel vivo gli interessi delle imprese rappresentate dalla Fipe in qualità di utilizzatori delle opere – soprattutto musicali – tutelate dagli organismi di gestione collettiva.
Ieri si è svolta presso la Camera dei deputati l’audizione presso la Commissione Cultura, Scienza e Istruzione relativa allo schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2014/26/UE sulla gestione collettiva dei diritti d’autore e dei diritti connessi, alla quale la Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi ha partecipato in qualità di rappresentante degli operatori del settore.

Nuovo importante accordo per SCF Italia, siglato con FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) e relativo alla diffusione di musica registrata presso i pubblici esercizi.
L'intesa determina una fondamentale semplificazione per gli esercizi coinvolti, uniformando i criteri per il calcolo delle tariffe SCF per i diritti connessi a quelle SIAE per il diritto d'autore e aggiungendo la possibilità di attivare o rinnovare gli abbonamenti per la musica d'ambiente tramite il "Portale Musica d'Ambiente".

PROROGA SIAE

PROROGA SIAE
Si rende noto che la SIAE, anche su sollecitazioni della Federazione, ha previsto la tolleranza fino al 20 marzo p.v. del termine per il rinnovo degli abbonamenti per il diritto d’autore dovuto per musica d’ambiente, senza applicazione di penali e con riconoscimento dei benefici associativi.

PROROGA AL 14 MARZO DEL TERMINE DI PAGAMENTO DEGLI ABBONAMENTI  ANNUALI SIAE PER MUSICA D’AMBIENTE - ANNO 2014
La SIAE, anche su sollecitazioni della Federazione, ha previsto la tolleranza fino al 14 marzo p.v. del termine per il rinnovo degli abbonamenti per il diritto d’autore dovuto per musica d’ambiente, senza applicazione di penali e con riconoscimento dei benefici associativi.

PROROGA AL 10 MARZO DEL TERMINE DI PAGAMENTO DEGLI ABBONAMENTI  ANNUALI SIAE PER MUSICA D’AMBIENTE
Si rende noto che la SIAE, su richiesta della scrivente, ha previsto la tolleranza fino al 10 marzo p.v. del termine per il rinnovo degli abbonamenti per il diritto d’autore dovuto per musica d’ambiente, senza applicazione di penali e con riconoscimento dei benefici associativi.

NUOVO ACCORDO ARTE VARIA SILB-FIPE E SIAE

La mattina con il primo caffè, durante la pausa pranzo al bar, tavola calda, ristorante, self-service, la musica diffusa da radio, tv, lettori cd ecc. costituisce un gradevole sottofondo al momento di relax che il cliente viene a cercare nel nostro locale. Non è la musica “urlata” dei concerti e delle sale da ballo, ma un sottofondo discreto ai pensieri ed alle parole dei clienti che talora contribuisce a creare quell’atmosfera accogliente che costituisce il segno distintivo del locale, e che può fare la differenza.

L’intrattenimento musicale serale, sia con artisti che si esibiscono dal vivo che con musica registrata ma con esclusione della possibilità di ballare, è utilizzato da pub e ristoranti in alcuni giorni della settimana per richiamare e talora fidelizzare una clientela interessata a specifici generi musicali.
Molto diffuso è anche l’utilizzo di tappeti musicali predisposti da studi musicali e concepiti in modo tale da costruire un abbinamento stretto tra musica e suggestioni proposte dall’esercente alla sua clientela. Si tratta quindi di una sonorizzazione qualificata che connota il locale contribuendo a convogliare verso di esso coloro che sono alla ricerca di quelle specifiche atmosfere.

La Siae ha deciso di prorogare il termine di pagamento per l’abbonamento di musica d’ambiente al 18 marzo 2016.
Tale proroga si è resa necessaria poiché la Siae, su sollecitazione della Federazione, sta attivando un nuovo portale web per consentire agli operatori di svolgere tutte le operazioni relative all’abbonamento attraverso questo canale on line.