“Ogni giorno riceviamo decine di chiamate da parte di ristoratori e imprenditori che lamentano ritardi nell’erogazione dei ristori promessi dal governo. Quelli di Natale non si sono ancora visti, ma in moltissimi casi non sono stati corrisposti nemmeno quelli di novembre. In questo modo le imprese, impossibilitate a operare a causa di provvedimenti sempre più restrittivi e la totale assenza di pianificazione di medio periodo, non riescono a sopravvivere. Le promesse  non sfamano le persone. Prendiamo atto delle dichiarazioni del Ministro Di Maio e della Vice Ministro Castelli, ci auguriamo che si trasformino al più presto in versamenti sui conti correnti.


La Federazione ha predisposto due diversi form per segnalare, rispettivamente all’Agenzia delle Entrate e al Governo e Parlamento, la mancata erogazione dei contributi a fondo perduto e l’impossibilità di accedere agli stessi per assenza dei requisiti di legge da parte dei pubblici esercizi.

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il Provvedimento con il quale vengono disciplinate le modalità per presentare istanza di accesso al contributo di cui agli artt. 1 del DL n. 137/2020 (c.d. “Ristori”) e 2 DL n. 149/2020 (c.d. “Ristori bis”).

È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il D.L. 30 novembre 2020 n. 157, c.d. “Ristori-quater”, in vigore già da ieri 30 novembre 2020, con il quale vengono varati nuovi interventi di sostegno economico, tra i quali, per quel che più interessa il settore dei pubblici esercizi, si segnalano: