Da tempo si avvertiva il timore che gli imponenti sviluppi tecnologici dell’attuale epoca digitale potessero mettere in discussione l’effettiva tutela della privacy.
L’utilizzo sempre più diffuso di dispositivi tecnologici connessi a piattaforme web (come i social network) ha permesso ai colossi del settore di trattare, immagazzinare, gestire e, spesso, trasformare in un vero e proprio business i nostri dati personali.

Il Regolamento Europeo n.679/2016 in materia di protezione dei dati personali sarà applicabile in tutti gli Stati membri a partire dal 25 maggio 2018.
Tale normativa detta una disciplina maggiormente aderente agli importanti sviluppi tecnologici, nonché ai relativi, e sempre maggiori, rischi in materia di privacy. Tra le disposizioni di maggiore interesse si segnalano: