Il presidente di Fipe: "Il mondo dei pubblici esercizi è essenziale per il turismo italiano ma è in sofferenza per la crisi e gli effetti di liberalizzazioni che potevano essere fatte meglio perché hanno accentuato una concorrenza che sta portando a una dequalificazione del settore e a difficoltà per la sua sua tenuta economica".