Nei settori del turismo, della ristorazione e dell’intrattenimento vi è un importante effetto stagionalità sulla dinamica dell’occupazione. Nei tre mesi estivi che vanno da luglio a settembre i fabbisogni occupazionali delle imprese di ristorazione aumentano mediamente del 12% toccando il picco ad agosto di oltre 641 mila lavoratori dipendenti.

LAVORO ESTIVO: IN ROSA

Il lavoro stagionale, in crescita, “in rosa” e “made in Italy”. Il lavoro estivo quest’anno impiegherà ben 79.766 dipendenti in più (con un incremento del 3,1%) rispetto al periodo luglio/settembre 2014 nei settori ristorazione, intrattenimento e stabilimenti balneari.