“Quella del lavoro nero è una piaga che purtroppo affligge l’intera economia italiana e anche la ristorazione. La Federazione tutta ribadisce la propria ferma condanna a qualunque tipo di irregolarità che coinvolga il suo settore di riferimento”.Così Lino Enrico Stoppani, Presidente Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi, commenta i risultati dell’operazione “master black” che ha condotto gli inquirenti a smantellare una rete di 250 lavoratori irregolari nel bresciano.

Lavoro nero: maxisanzione

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, con la Nota n. 9294 del 9 novembre 2018, ha risposto ad un quesito posto dall’Ispettorato di Bergamo relativamente al caso in cui gli ispettori verifichino l’impiego di lavoratori in "nero" ed accertino che la corrispondente retribuzione sia stata erogata in contanti agli stessi lavoratori.

DIFESA DELLA LEGALITÀ E DEL PRINCIPIO STESSO MERCATO STESSE REGOLE
“La proposta di Ascom Torino per un "patto del lavoro” che contrasti il ricorso al lavoro nero nel settore della ristorazione trova il pieno accordo di Fipe - ha dichiarato Lino Enrico Stoppani, Presidente di Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi -.