INDAGINE PASQUA E PASQUETTA 2015

INDAGINE PASQUA E PASQUETTA 2015
Flessione in vista per la clientela che nei giorni di Pasqua si accinge a frequentare i ristoranti del Belpaese. È quanto emerge dall’indagine condotta dal Centro Studi della Fipe – Federazione Italiana Pubblici Esercizi analizzando i risultati dell’indagine promossa sui locali italiani. 

I RISTORANTI APRONO LE PORTE AI BAMBINI, IN CRESCITA I MENÙ PER I PIÙ PICCOLI
• Per il week end del 1 aprile la Fipe mostra un quadro di sostanziale stabilità: per il pranzo della Pasqua l'89,2% dei ristoranti sarà aperto con presenze in crescita dell'1,1% sul 2017.
• A Pasqua prevale la formula "all inclusive" (70,6%), ad un prezzo medio di 52 euro e spesa prevista di 313 milioni di euro. Per il Lunedì dell'Angelo si afferma il menù "à la carte", 195 milioni di euro la spesa prevista.
• Nei menù resta forte il legame con la tradizione (75,9%), in aumento proposte a filiera corta e con prodotti biologici.
• Significativa la crescita delle proposte su misura per i bambini, per il 36,5% dei ristoranti ad un prezzo medio di 18 euro.
• Ristoranti sempre più tecnologici e digital: il 77,9% usa sistemi di prenotazione on line.

PASQUA, STOPPANI (FIPE) ALL'ANSA: CALENDARIO E METEO NON AIUTANO IL FUORI-CASA

PASQUA, 60% STABILIMENTI BALNEARI APERTI.PREZZI INVARIATI RISPETTO 2014

Rassegna stampa Pasqua 2015

Rassegna stampa indagine di Pasqua

I dati Fipe: presenze in crescita dell'1,5%
1 ristorante su 4 quest'anno non servirà agnelli e capretti
• Le festività a primavera inoltrata favoriscono previsioni positive: per il pranzo della domenica al ristorante si prevedono 3,7 milioni di clienti, in crescita rispetto al 2016
• Prevale il menù a pacchetto (71,8%) composto in media da 6 portate ad un prezzo medio di 50 euro. Permane nelle proposte un forte legame con la tradizione (67,1%) ma crescono i ristoranti "lamb free" (1 su 4), con prodotti bio e a filiera corta (40%).

Pasqua 2014

rassegna stampa
nota per la stampa 18-04-2014 FIPE: PASQUA ANCORA SENZA RIPRESA

PASQUA CON CHI VUOI, MA MENO AL RISTORANTE. CLIENTI IN CALO DELL’11%

Rassegna indagine Pasqua 2013

Rassegna indagine FIPE: ANCHE PER PASQUA VOLGE AL BRUTTO


FIPE: PASQUA ANCORA SENZA RIPRESA

Per i ristoratori italiani, la Pasqua 2014 è un uovo senza sorpresa. Nonostante il clima di leggero ottimismo che comincia di nuovo ad affacciarsi, gli esercenti restano ancora in  attesa della ripresa dei consumi che non si verificherà in questo contesto festivo. Per il 53,3% degli intervistati, clientela e spesa resteranno sui livelli dell’anno scorso, mentre per uno su tre le cose andranno anche peggio. Soltanto il 13,9% si aspetta un miglioramento dei risultati per la propria attività.