Decesso in discoteca, Fipe: “Situazione fuori controllo, se accertate irregolarità il locale andrà chiuso”  
“ll binomio discoteche/sostanze stupefacenti deve essere smontato una volta per tutte, ma occorre che gli imprenditori siano attenti a cogliere anche il più piccolo segnale di allarme. La droga e' una piaga che attraversa l'intera società ma non si possono trasformare luoghi di divertimento in luoghi di morte. Se le indagini dovessero confermare che al Mind c’era una situazione di spaccio ordinario, l'unico provvedimento adeguato sarebbe la revoca permanente dell'autorizzazione”.

Si è svolta ieri, presso la sede di Confcommercio Roma, l’assemblea ordinaria per l’elezione degli organi associativi del SILB – associazione italiana imprese di intrattenimento da ballo e di spettacolo -, che ha riconfermato presidente per il prossimo quinquennio, Maurizio Pasca, imprenditore salentino.

Il Sottosegretario Bianchi: “Intrattenimento danzante è forma di turismo sano e sicuro”.
Genera un volume d’affari complessivo di 5,3 miliardi di euro ed è legata a doppio filo all’offerta turistica italiana. È “l’economia della notte”, un settore economico importante capace di generare sviluppo, occupazione qualificata e gettito erariale.

Il 12 luglio u.s. è stato siglato tra Silb e il Ministero dell’Interno un protocollo di intesa per la sicurezza nelle discoteche.
Questo protocollo, come ha sottolineato il Ministro Salvini, segna l’inizio di un cammino che impegna lo Stato ad essere più vicino a chi gestisce il divertimento dei giovani, tra cui:
- contrastare ogni forma di trattenimento danzante posta in essere fuori dal quadro autorizzatorio e di sicurezza stabilito dalle normative vigenti;

Si riporta l'intervento di Roberto Calugi (Fipe - Silb-Fipe) andato in onda il 10 maggio 2017 su TG Sky 24 sull'argometo: "REDDITI DA FAVOLA? - Analisi e commento degli studi di settore pubblicati ieri dal Ministero Economia".

Si riporta l'intervista al Vice Presidente Nazionale SILB Fipe Antonio Flamini sull'argomento "Febbre da Discoteca"

“In questo momento il primo pensiero di tutti noi, esercenti di locali pubblici e cittadini va alle famiglie dei 6 ragazzi morti nella tragedia di Corinaldo e a tutti i feriti, vittime di questa notte di follia”. Lo ha dichiarato Maurizio Pasca, Presidente di SIlb-Fipe, l’associazione che raccoglie le imprese di Intrattenimento da ballo e di Spettacolo, appena appresa la notizia della tragedia.