• La Federazione Italiana Pubblici Esercizi ha portato alla Camera dei Deputati le istanze degli operatori del settore per la gestione collettiva dei diritti d’autore.
• Il decreto legislativo tocca nel vivo gli interessi delle imprese rappresentate dalla Fipe in qualità di utilizzatori delle opere – soprattutto musicali – tutelate dagli organismi di gestione collettiva.
Ieri si è svolta presso la Camera dei deputati l’audizione presso la Commissione Cultura, Scienza e Istruzione relativa allo schema di decreto legislativo recante attuazione della direttiva 2014/26/UE sulla gestione collettiva dei diritti d’autore e dei diritti connessi, alla quale la Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi ha partecipato in qualità di rappresentante degli operatori del settore.

Intervento del Presidente Citterio alla Tavola Rotonda del 28 settembre sui diritti connessi e d'autore
"Quale futuro per la gestione dei diritti connessi al diritto d'autore alla luce del Decreto legislativo 35/2017?" è il titolo della tavola rotonda tenutasi a Roma il 28 settembre che ha visto il qualificato contributo di Fipe con l’intervento del Presidente Citterio

Le tariffe non hanno subito aumenti rispetto al 2017 grazie agli interventi Fipe e, come sempre, le imprese associate possono contare su sconti scaturenti dagli accordi tra Fipe-Confcommercio e SIAE.