Tecnologia, tradizione e sicurezza 
In attesa della vendita per Asporto e della riapertura definitiva, il food delivery rappresenta una grande opportunità per il comparto della ristorazione, colpito fortemente in queste settimane dall'emergenza Covid-19. Igiene, procedure di sanificazione e percorso del piatto sono diventati prioritari soprattutto per il consumatore che acquista a domicilio. 

Con Circolare esplicativa n. 222999/RU l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha chiarito, in risposta al quesito posto dalla Federazione sul tema, che la consegna a domicilio di bevande alcoliche, anche non imbottigliate (es. cocktails), che venga svolta da un pubblico esercizio già in possesso della licenza fiscale di cui all’art. 29, comma 2, del Testo Unico Accise di cui al D.Lgs n. 504/1995, non necessita di adempimenti ulteriori nei confronti della stessa Agenzia.