“Un episodio di inconcepibile gravità quello che ha visto in questi giorni protagonista Madiha Khtibari, cittadina italiana di origini marocchine e titolare di un bar a Rezzato in provincia di Brescia vittima di una preoccupante aggressione razzista– Così Lino Enrico Stoppani, Presidente di Fipe, Federazione Italiana Pubblici Esercizi, commentando i recenti fatti di cronaca – Alla giovane imprenditrice esprimiamo la nostra vicinanza e solidarietà. Per un gesto assolutamente vile e contrario ai valori di una civile convivenza. I bar, così come tutti gli altri pubblici esercizi, sono luoghi dove viene valorizzata la socializzazione e la convivialità, favorendo integrazione e dialogo tra le persone contrastando ogni discriminazione”.