I l tema del Contratto di Lavoro è di grande attualità, non solo perché il settore non riesce a rinnovare il proprio, scaduto dall’aprile 2013, ma anche per la discussione in corso sul futuro dei Contratti Collettivi Nazionali, con il Governo pronto ad intervenire.

Roma, 9 febbraio 2018 - Dopo una lunga e faticosa negoziazione, è stato firmato il primo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti dei settori dei Pubblici Esercizi, della Ristorazione Collettiva e Commerciale e del Turismo.
Il nuovo contratto è stato firmato per la parte datoriale dai rappresentanti della Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi, di Angem, di Legacoop Produzione e Servizi, che rappresentano la quasi totalità delle Imprese del settore. Per la parte sindacale è stato firmato dai rappresentanti di Filcams CGIL, Fisascat CISL e Uiltucs UIL.

Ha preso il via il road show di presentazione del nuovo “Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti dei settori dei Pubblici Esercizi, della Ristorazione Collettiva e Commerciale e del Turismo CCNL pubblici esercizi ristorazione collettiva e commerciale e turismo”, sottoscritto da FIPE l’8 febbraio scorso.
Il primo incontro si è tenuto a Bologna, in occasione del Comitato Regionale FIPE Emilia Romagna, il 26 febbraio 2018, alle ore 15.00

Sì è svolto nel pomeriggio del 5 marzo, nell'ambito della manifestazione Ristorexpo -Lariofiere ad Erba, in occasione dell'assemblea Fipe Como e Lecco, l'incontro di presentazione del nuovo CCNL dei pubblici esercizi, ristorazione e turismo. 
Ad introdurre i lavori di fronte ad un folto pubblico Giovanni Ciceri, presidente Fipe Como e Marco Caterisano , presidente Fipe Lecco.
La relazione di presentazione dei contenuti del nuovo CCNL è stata svolta da Silvio Moretti, direttore relazioni sindacali di FIPE