"Che TripAdvisor si muova, addirittura a livello globale, per contrastare il mercato delle false recensioni gestito da apposite società è una buona notizia - dichiara Aldo Cursano, vicepresidente vicario di Fipe - Federazione Italiana Pubblici Esercizi – che Fipe accoglie con soddisfazione visto che per prima, più di due anni fa, ha denunciato il malcostume delle recensioni a pagamento.