Durante la trasmissione Radio 1 GR Economia andata in onda lunedì 16 luglio si è parlato di buoni pasto. Il vicepresidente vicario Aldo Mario Cursano è intervenuto in rappresentanza della federazione.

Si riposta l'intervento del vice presidente vicario Aldo Mario Cursano a Radio 24 durante la trasmissione andata in onda il 2 agosto sul caso Qui Ticket.

Ultime novità sui Buoni Pasto

Il 20 maggio u.s. è entrato in vigore il Decreto Legislativo n. 56/2017 - c.d. Correttivo al Nuovo Codice degli Appalti Pubblici - emanato solo poco più di un anno fa (D.Lgs. 18 aprile 2016 n. 50) il quale modifica l’art. 144 del codice in materia di servizi di ristorazione, introducendo una novità importante per quanto riguarda i parametri di aggiudicazione delle gare pubbliche per i buoni pasto.

Quello dei buoni pasto resta per Fipe un tema di primo piano. Oggi nasce, per volere della Federazione Italiana Pubblici Esercizi lo sportello, “SOS Buoni Pasto”. Un'iniziativa con cui Fipe si mette a disposizione degli esercenti per segnalare in modo tempestivo alle società emettitrici di buoni pasto le criticità dei servizi.

Stop a Qui!Group da parte di Consip

La Consip, con nota del 13 luglio 2018, ha comunicato la risoluzione della Convenzione “Buoni Pasto” relativamente ai lotti aggiudicati nella gara 7 dalla società Qui!Group (lotti 1 e 3)  
La centrale pubblica per gli acquisti - a seguito delle numerose segnalazioni e delle sistematiche verifiche ispettive sulla concreta “spendibilità” dei buoni pasto e l’effettivo rispetto degli impegni assunti in sede di offerta circa la percentuale massima di commissione e dei termini di rimborso agli esercenti - constatato il reiterato, grave e rilevante inadempimento delle obbligazioni contrattuali da parte della Qui!Group, si è vista costretta a procedere con la risoluzione della convenzione oggetto di segnalazione. 

Fallimento Qui!Group: Incontro con il MISE

Il 26 settembre 2018 si è tenuto un incontro presso il Ministero dello Sviluppo Economico – Struttura per la Crisi d’impresa avente ad oggetto la gestione delle conseguenze derivanti dal fallimento della Qui Group S.p.a.. 
L’incontro, fortemente voluto dalla Federazione, ha consentito di manifestare la grave situazione in cui versano gli associati convenzionati con la Qui Group S.p.a. e, più in generale, le problematicità riconnesse alla tenuta del sistema di gara dei Buoni Pasto per come attualmente regolamentato, si è tenuto alla presenza del Responsabile della Direzione Crisi d’impresa, il Vice Capo di Gabinetto del Ministro, uno dei curatori fallimentari, alcuni assessori delle Regioni coinvolte nella gara Consip – ed. 7 nonché altre associazioni di categoria.

Come noto è in fase di aggiudicazione la nuova gara Consip 8, del valore complessivo di un miliardo di Euro, per i buoni pasto emessi a favore dei lavoratori dell’amministrazione pubblica. Da indiscrezioni apprendiamo che sarebbero state presentate proposte spregiudicate, che se accolte rischiano di minare seriamente la tenuta del settore.

L’ultima gara Consip per i buoni pasto dei dipendenti della pubblica amministrazione è stata aggiudicata con sconti rispetto al valore nominale che vanno dal 16,59% al 20,75% e con commissioni agli esercenti che variano dall’1,80% al 5,32%. Si tratta di commissioni virtuali, funzionali solo a portare a casa il “malloppo” da parte di questo o quell’emettitore perché anche un bambino capirebbe che un conto economico con uno sbilancio di quindici punti percentuali tra uscite (sconto a favore della stazione appaltante) ed entrate (commissione chiesta all’esercente) non sta in piedi.