I l tema del Contratto di Lavoro è di grande attualità, non solo perché il settore non riesce a rinnovare il proprio, scaduto dall’aprile 2013, ma anche per la discussione in corso sul futuro dei Contratti Collettivi Nazionali, con il Governo pronto ad intervenire.

Roma, 9 febbraio 2018 - Dopo una lunga e faticosa negoziazione, è stato firmato il primo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti dei settori dei Pubblici Esercizi, della Ristorazione Collettiva e Commerciale e del Turismo.
Il nuovo contratto è stato firmato per la parte datoriale dai rappresentanti della Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi, di Angem, di Legacoop Produzione e Servizi, che rappresentano la quasi totalità delle Imprese del settore. Per la parte sindacale è stato firmato dai rappresentanti di Filcams CGIL, Fisascat CISL e Uiltucs UIL.

Si riporta l'intervento andato in onda durante la trasmissione RAI RADIO1: RADIO ANCH'IO il 1° settembre del Presidente Nazionale Giovani Imprenditori Fipe, Matteo Musacci, sul tema del Jobs Act

Venerdì 31 marzo le associazioni sindacali Filcams, Fisascat e Uiltucs hanno proclamato uno sciopero generale per l'intera giornata lavorativa per i settori dei pubblici esercizi, agenzie di viaggio, ristorazione collettiva, multiservizi, per il rinnovo del CCNL Turismo Pubblici Esercizi. 

SCIOPERO DEL TURISMO: IL COMMENTO DI FIPE

FIPE E IL CCNL: LE RAGIONI DELLE IMPRESE