I l tema del Contratto di Lavoro è di grande attualità, non solo perché il settore non riesce a rinnovare il proprio, scaduto dall’aprile 2013, ma anche per la discussione in corso sul futuro dei Contratti Collettivi Nazionali, con il Governo pronto ad intervenire.

Si riporta l'intervento andato in onda durante la trasmissione RAI RADIO1: RADIO ANCH'IO il 1° settembre del Presidente Nazionale Giovani Imprenditori Fipe, Matteo Musacci, sul tema del Jobs Act

Roma, 9 febbraio 2018 - Dopo una lunga e faticosa negoziazione, è stato firmato il primo Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro per i dipendenti dei settori dei Pubblici Esercizi, della Ristorazione Collettiva e Commerciale e del Turismo.
Il nuovo contratto è stato firmato per la parte datoriale dai rappresentanti della Federazione Italiana dei Pubblici Esercizi, di Angem, di Legacoop Produzione e Servizi, che rappresentano la quasi totalità delle Imprese del settore. Per la parte sindacale è stato firmato dai rappresentanti di Filcams CGIL, Fisascat CISL e Uiltucs UIL.

SCIOPERO DEL TURISMO: IL COMMENTO DI FIPE

FIPE E IL CCNL: LE RAGIONI DELLE IMPRESE

Venerdì 31 marzo le associazioni sindacali Filcams, Fisascat e Uiltucs hanno proclamato uno sciopero generale per l'intera giornata lavorativa per i settori dei pubblici esercizi, agenzie di viaggio, ristorazione collettiva, multiservizi, per il rinnovo del CCNL Turismo Pubblici Esercizi.